Serie A: Roma-Carpi 5-1, le pagelle

2015-09-27 08:04:24
Serie A: Roma-Carpi 5-1, le pagelle
Pubblicato il 27 settembre 2015 alle 08:04:24
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Roma-Carpi: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Roma-Carpi, terminata 5-1

ROMA

De Sanctis 7 Poco impegnato nel primo tempo, rimedia solo il gol di Borriello senza però grande responsabilità. Nella ripresa para prima il rigore di Matos e poi gli neutralizza l'immediato tap-in. Eroico.
Maicon 6.5 Prepotente e costante la sua spinta lungo la fascia destra dove si sgancia senza mai un'interruzione per alimentare la manovra offensiva giallorossa. Suo tra l'altro l'assist che manda in rete Digne. Inesauribile.
Manolas 7 Arcigno in fase di ripiegamento, rappresenta un ostacolo più che ostico da superare per l'attacco avversario. Al 24' sblocca il risultato dando il via alla goleada giallorossa. Apripista.
Digne 7 Buona la sua azione in fase offensiva lungo la corsia esterna di sinistra dove costringe Letizia agli straordinari. Al 68' sigla il quinto gol che corona una prestazione davvero egregia.
De Rossi 6.5 Sicuro e, grazie alla sua grinta ed esperienza, si dimostra capace di donare solidità al reparto difensivo. Garanzia.
Pjanic 7 Si muove con eleganza ed efficacia tra le linee. Magistrale la sua punizione che al 28' vale il momentaneo 2-0 per i giallorossi. Alta classe.
Nainggolan 6 Tanta corsa e tante palle recuperate. Prestazione di livello però macchiata da qualche leggerezza che rischia di costare cara se solo ci fosse maggior qualità nelle fila avversarie. La fortuna aiuta gli audaci.
Keita 6 Mobile e pimpante, alimenta con grande continuità la manovra offensiva giallorossa. Sfortunato al 21' quando deve abbandonare anzitempo la gara per infortunio cedendo il posto a Vainqueur.
Vainqueur 6.5 In campo dal 21' al posto di Keita. Impegno e voglia di far bene, come nel finale di primo tempo quando sfiora il gol.
Dzeko 4.5 Piuttosto impacciato, non sfrutta diverse buone occasioni in fase conclusiva. In avvio di ripresa è rilevato da Totti. Deludente.
Totti s.v. In campo ad avvio di ripresa al posto di Dzeko. Fa giusto in tempo a propiziare la rete del 4-1 di Gervinho prima di uscire al 55' per infortunio e lasciare il posto a Iturbe. Onore al merito anche se sono troppo pochi i minuti in campo per dare un giudizio.
Gervinho 7 Col turbo inserito non lo fermano nemmeno se gli sparano. Gli manca ancora l'ultimo spunto ma i segnali sono finora esaltanti. Sua la rete del 4-1 ed un palo clamoroso che fanno tornare il sorriso ai supporters capitolini. Ritorno col botto.
Iturbe 6 In campo dal 55' al posto di Totti. Il suo ingresso dona ulteriore vivacità e freschezza agli arrembaggi giallorossi. Salah 7 In rete per la terza volta di fila in una settimana. della punta egiziana il grande Abatantuono direbbe che ha una media talmente alta da sembrare una "superiore". Faraonico.

All. Garcia 8 Dopo lo scivolone con la Sampdoria, torna a vincere e convincere. Ora deve solo fare i conti con gli infortuni che assillano la sua rosa. Tolto questo congratulazioni per la sua Roma che si diverte e fa divertire.

CARPI
Brkic 5 Non proprio innocente, soffre tantissimo sotto le asfissianti sferzate giallorosse. Incassa ben cinque gol e non dona grande sicurezza ad una difesa che già da sola viene perforata come il burro da una lama incandescente. Concorso di colpa.
Gabriel Silva 6 Pochissimi spunti ma almeno qualcosa crea. Come l'assist per il "gol della bandiera" di Borriello al 34'. Arte di arrangiarsi.
Zaccardo 5 In grande difficoltà, fatica tantissimo nel cercare di contenere la valanga romanista che lo travolge senza pietà.
Letizia 5.5 Prova a difendere con coraggio ma, sotto la forte pressione di Digne e Gervinho, dopo un po' deve cedere il passo e subirne le pesanti conseguenze. Bandiera bianca.
Gagliolo 5.5 Prova a metterci un pizzico in più di grinta nel tentativo, seppur vano, di trattenere gli affondi avversari. Mezzo gradino più in alto.
Romagnoli 5 Come Zaccardo accusa notevoli limiti in fase di contenimento. In avvio di ripresa Castori lo rileva con Di Gaudio.
Lazzari 5.5 In campo dal 54' al posto di Fedele. Un pochino meglio del suo predecessore ma che poco riesce ad incidere comunque sull'andamento del match.
Di Gaudio 6 In campo dal 46' al posto di Romagnoli. Ci mette grinta e non molla nemmeno un secondo. Al 77' si procura il rigore poi malamente fallito da Matos. Smaliziato.
Cofie 5 Tenta di imporsi a centrocampo ma viene prontamente accerchiato e reso inerte dalla roboante mediana giallorossa. Flagellato.
Fedele 5 Apparentemente sembra poter sostenere qualche buona occasione in contropiede ma poi si scontra con la dura realtà di avversari troppo forti per lui. Al 54' se ne rende conto anche il mister che gli preferisce Lazzari. Innocuo.
Bianco 5 Prestazione complicata e risultato non sufficiente a causa di una conclamata difficoltà nell'opporsi alle pallonate capitoline. Sommesso.
Lasagna 6 In campo dal 72' al posto di Borriello. Spirito di sacrificio e velocità al mero servizio della squadra nonostante la causa sia ormai persa. De Coubertiniano.
Borriello 7 Ci crede e ci mette tutto quello che può. Al 34' segna la rete "della bandiera" e va vicino alla doppietta in un altro paio di occasioni. Al 72' cede il posto a Lasagna. Ultimo boyscout.
Matos 4 Passeggia in mezzo al campo senza giusto impegno e senza valide idee. Spesso avulso dallo sforzo dei compagni non partecipa nemmeno per sbaglio alla causa emiliana. Conclude con la "perla" di farsi parare il rigore da De Sanctis ed anche l'immediata ribattuta. Non c'è fine al peggio.

All. Castori 5 Dopo un promettente pareggio bianco col Napoli, nella capitale viene crocifisso da una squadra superiore sotto tutti i punti di vista. Poco da fare, se non comunque elogiare i suoi volenterosi ragazzi ed incoraggiare quelli che si sono dimostati più arrendevoli. Coraggio!

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it