Serie A: le pagelle di Cesena-Juventus

2011-03-13 08:12:34
Pubblicato il 13 marzo 2011 alle 08:12:34
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Cesena-Juventus

CESENA
Antonioli 6.5 Poco lavoro, ma attento su Iaquinta nel finale e in generale sulle uscite.
Lauro 6.5 Soffre Krasic nel primo tempo, poi, liberato dalla marcatura nella ripresa può affondare con regolarità.
Ceccarelli 5.5 In campo per spingere ma finisce col soffrire Pepe.
Pellegrino 5 Matri è un brutto cliente, gli scappa da tutte le parti.
Von Bergen 5.5 Meno sicuro che in altre occasioni, anche sulle palle alte.
Santon 6 Prova ordinata, poche sortite in avanti ma molta sicurezza dietro.
Jimenez 6.5 Gioca a sprazzi, ma sono sprazzi di qualità. Freddo dal dischetto.
Rosina 6 In campo nel finale per dare qualità, ci prova.
Parolo 7 Ormai non è più una sorpresa. Gioca con una determinazione ammirevole, sommando quantità e qualità.
Caserta 6 Prestazione normale, fa il suo senza sprechi.
Colucci 6 Contiene nel primo tempo, si fa vedere in avanti nella ripresa, arrivando anche ad impegnare Buffon.
Bogdani 5 Centra poco con la partita, palloni non gliene arrivano anche perché fa poco per cercarseli.
Malonga 6.5 Imprendibile per la retroguardia juventina, impegna Buffon dal limite ma si allunga troppo un pallone importante in contropiede. Impatto positivo comunque.
Giaccherini 4.5 Peccato perché è un gran bel giocatore ma l'errore a porta vuota è imperdonabile.
Ficcadenti 6.5 Squadra ben disposta in campo, anche se concede qualcosa di troppo in difesa. Cambi azzeccati, non poteva fare di più.

JUVENTUS
Buffon 7 Bergonzi gli risparmia l'espulsione su Parolo. Poi solo grandi parate, anche perché deve ancora farsi perdonare la papera su Gattuso contro il Milan.
Chiellini 6 Di stima, perché il cuore ce lo mette sempre, come il piede del resto, ma non è la sua miglior stagione.
Grygera 5.5 Meglio di Motta (e non ci voleva molto) ma soffre Lauro.
Motta 4 Severa la seconda ammonizione, ma avrebbe dovuto comunque stare più attento. Ennesima brutta prova.
Bonucci 5 Lento e molle, è spesso fuori posizione.
Traoré 6 Non malaccio, seppur con qualche problema nel controllo del pallone.
Marchisio 6 Anche lui deve fare gli straordinari quando la squadra è in 10.
Krasic 5.5 Qualche buona accelerazione e un paio di punizioni conquistate, ma può fare molto di più.
Aquilani 6 Ordinato nel primo tempo si sacrifica nella ripresa, ma prova comunque qualche conclusione per allentare la pressione avversaria.
Pepe 6.5 Spreca una buona occasione nel primo tempo, ma è l'unico errore. Per il resto si danna l'anima per tenere in piedi il centrocampo nella ripresa, facendo anche ripartire l'azione.
Matri 7.5 Due gol da attaccante di razza nel primo tempo, tanto lavoro sporco da centroboa nella difesa, quando è costretto a fare reparto da solo. Encomiabile anche per l'impegno.
Del Piero 7 Spettacolari le giocate con cui innesca Matri che segna l'1-0 e Pepe che invece spreca il raddoppio. Nell'azione del 2-0 poteva segnare anzi che centrare la traversa, ma è comunque una prestazione maiuscola.
Iaquinta 5.5 Protagonista sfortunato sul gol di Parolo, cui regala il pallone su una respinta, poi prova a riscattarsi di testa ma Antonioli è attento.
Martinez 5 Inutile, come al solito. Com'è stato possibile spendere 12 milioni per un giocatore del genere?
Delneri 4 Schierare Motta oggi, e Toni nelle precedenti partite al posto di questo Del Piero sono mosse inconcepibili. E la difesa dopo 9 mesi non ha ancora le spaziature giuste. Ma il voto va condiviso con chi ha acquistato certi giocatori, vero Marotta?