Serie A: Napoli-Inter 2-1, le pagelle

2015-12-01 08:27:35
Serie A: Napoli-Inter 2-1, le pagelle
Pubblicato il 1 dicembre 2015 alle 08:27:35
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Napoli-Inter: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Napoli-Inter, terminata 2-1

NAPOLI


Reina 8 Salva il Napoli con quella che è senza dubbio la parata più bella dell'anno. L'intervento su Miranda al 94' è di un'importanza capitale, in precedenza era già stato bravo su Ljajic
Hysaj 6.5 Il più completo della retroguardia partenopea: è un'invenzione di Sarri, che se l'è portato da Empoli ed ora se lo gode 
Koulibaly 6.5 Nel finale va in panico come i compagni di reparto, in precedenza era stato impeccabile e bravo anche in fase d'impostazione. Rischia l'espulsione al 94'
Albiol 6 Un paio di sbavature che macchiano una gara ben condotta: su Jovetic, al 94', dovrebbe esserci lui. E anche Miranda gli salta in testa
Ghoulam 6 Ottimo in fase d'attacco, molto meno in difesa. Negli ultimi minuti soffre su Biabiany, al 67' era stato lui a regalare a Ljajic la palla del 2-1
Hamsik 6 Prova discreta, nulla di più. Parte e sembra voler spaccare il mondo, ma pian piano si spegne con errori di valutazione e costringe Sarri a cambiarlo 
David Lopez 5 Gioca un quarto d'ora e fa in tempo a sbagliare almeno tre-quattro passaggi 
Jorginho 6.5 Lucido fino in fondo, anche se le gambe e la mente non reggono più. Il grande exploit del Napoli ha come chiave anche la sua regia illuminata
Allan 6.5 Bravissimo a far espellere Nagatomo con una delle sue accelerazioni, il giapponese ci casca come un pivello. Nel finale cala, ma San Gennaro salva il Napoli
Higuain 9 Non ci sono più parole per descriverlo. Trascina il Napoli in vetta alla classifica come solo un altro giocatore, innominabile, aveva saputo fare. Due gol da attaccante puro più forte del mondo, solo un miracolo di Handanovic gli nega la tripletta
Callejon 6.5 In crescita rispetto all'ultimo mese difficile, il tornante spagnolo si sta pian piano ritrovando. C'è il suo zampino nel primo, c'è anche nella prima ammonizione di Nagatomo. Poi ha il fiatone, ma la prova è incoraggiante
Maggio s.v. Dentro nel finale per alzare la coperta 
Insigne 5.5 Non certo una grande prova. Ricalca la prestazione di Verona, senza però trovare il gol o la giocata: è in periodo d'involuzione, ma Sarri come cambio ha solo El Kaddouri e non può rinunciare allo 'scugnizzo'
El Kaddouri 5.5 Un paio di sgroppate senza la verve per combinare qualcosa di concreto 

All. Sarri 7.5 Difficile dargli un voto. E' l'uomo che riporta il Napoli in vetta alla Serie A e merita un 10, ma il finale è oscuro e la valutazione non può che risentirne. Davvero preoccupante il crollo in dieci contro undici, anche se porta a casa il risultato

INTER

Handanovic 6.5 Non può nulla sui due gol, prova anzi a tenere in corsa l'Inter con una strepitosa parata nel recupero su Higuain. Buffon a parte, era la sfida tra i due migliori portieri della Serie A: vince Reina, ma Handanovic non sfigura
D'Ambrosio 5.5 Sulle corsie esterne l'Inter ha bisogno di migliorare. Lui fa il suo e riesce anche a tenere a bada Insigne, ma il contrasto molle sul possibile 3-1 di Higuain è l'emblema della sua timidezza
Murillo 5 Resta nella mente un grande recupero in spaccata su Higuain. Ma se si entra nel dettaglio è colpevole in entrambi i gol, soprattutto sul primo: è lui a svirgolare il rinvio permettendo a Callejon di assistere il 'Pipita'
Miranda 6.5 Una roccia, non crolla nemmeno di fronte a sua maestà Higuain. Limita i danni e nel finale va vicinissimo ad un 2-2 che sarebbe stato clamoroso ma al contempo meritato
Nagatomo 4 L'espulsione è esagerata, ma uno della sua esperienza non può commettere simili ingenuità. Senza la scivolata Orsato non l'avrebbe mai espulso, inutile il tentativo di girarsi per non colpire Allan. E anche prima aveva sofferto Callejon
Guarin 5 Una sola conclusione, peraltro pregevole, nella prima frazione. Ma continua ad essere un giocatore indecifrabile, uno su cui non si può fare affidamento
Biabiany 7 E' la mossa di Mancini per mettere in crisi la difesa di Sarri: strategia perfetta. Il cross per Miranda al 94' è un cioccolatino, prima era andato vicino anche all'assist per Ljajic 
Medel 5.5 Lavora in maniera oscura per tutta la gara, tocca pochissimi palloni e non riesce nemmeno a limitare la manovra partenopea
Brozovic 6.5 Sbaglia qualche passaggio di troppo ma è un talento e Mancini sta iniziando a sfruttarlo al meglio. Nel concitato finale sale in cattedra, pur non riuscendo ad essere concreto 
Perisic 6.5 Anche nell'opaco primo tempo nerazzurro è il più intraprendente. Non va vicino al gol, ma è protagonista di alcune giocate di rilievo e tiene in ansia sia Ghoulam che Hysaj
Jovetic 6 Se lo merita, perché pur giocando 10 minuti sfiora un gol con un'inzuccata che avrebbe ammutolito il San Paolo 
Ljajic 7 Primo tempo da 'Chi l'ha visto?', con l'uscita di Icardi però prende per mano la squadra. Segna il 2-1, sfiora il raddoppio e fa ammattire la difesa del Napoli
Icardi 4.5 Non tocca un pallone, ora è davvero un problema. L'Inter senza di lui gioca molto meglio, Mancini lo sa e lo toglie appena può. La sfida col Genoa sarà importante per recuperarlo, oppure sancirà la sua esclusione?
Telles 6.5 Si posiziona a sinistra dopo il rosso a Nagatomo ed annulla uno stanco Callejon. Bravo anche in fase di spinta con un paio di traversoni al bacio 

All. Mancini 7 Col senno di poi si può dire che sbaglia la formazione. La partita di Napoli decreta l'inutilità, almeno in queste gare, di Icardi: rimedia inserendo Telles e presentando un'Inter scintillante nella ripresa. Questa squadra lotterà fino alla fine

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it