Serie A: Milan-Lazio 1-1, le pagelle

2016-03-20 23:46:24
Pubblicato il 20 marzo 2016 alle 23:46:24
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Milan-Lazio, terminata 1-1

MILAN


Donnarumma 7 Miracoloso su Felipe Anderson, salva il pareggio e dimostra grande affidabilità. E' in crescita costante, una delle poche note positive del Milan.
Romagnoli 7 Sempre in anticipo su Matri, al centro della difesa non sbaglia un colpo. I rischi che il Milan si prende arrivano dalle fasce, mai dalla sua zona.
Zapata 6.5 Partita impeccabile fino al novantesimo. Nel recupero rischia grosso toccando di mano in area, ma Tagliavento sorvola.
Abate 6.5 Inesauribile per la corsa sulla fascia destra, anche se spesso i cross non sono all'altezza. Nel finale paga dazio a Felipe Anderson, ma riesce a limitare i danni.
Bertolacci 5.5 Corre tanto e non si risparmia in interdizione. Peccato che non riesca mai ad innescare le punte come vorrebbe.
Bonaventura 6 Non sembra brillantissimo, eppure va vicino al gol due volte: nel primo tempo coglie la traversa su punizione, nella ripresa è Marchetti a negargli la gioia del gol.
Honda 5 Parte bene, ma si spegne alla distanza. Nella ripresa calcia due punizioni sulla barriera e spara alto dal limite dell'area una buona occasione. Il suo sinistro, stasera, non era in giornata.
Antonelli 5.5 Spesso in affanno su Candreva, deve rincorrere l'esterno destro di Pioli sulla fascia praticamente a ogni azione. Quando si affaccia in avanti sui corner, non riesce a trovare la porta.
Montolivo 5.5 Bene in copertura, molto meno quando si tratta di impostare. Se il gioco del Milan è così lento la colpa è anche e soprattuto sua.
Bacca 6.5 In area di rigore è letale, fuori scompare. Nella ripresa prova a muoversi e svariare, ma senza troppo successo. Alterna buoni movimenti a lunghe pause.
Luiz Adriano 6.5 Corre, lotta, sgomita e si merita gli applausi di San Siro. L'assist a Bcca in occasione del gol è da manuale dell'attaccante.
Menez 5 Gioca poco e si capisce il motivo: perde tutti i palloni che tocca, porta palla troppo a lungo e non dà la qualità che ci si attende da lui.
Balotelli 6 Entra bene in partita lottando fra le maglie avversarie e creando una buona opportunità per Bonaventura. Ingenerosi i fischi preventivi del pubblico al momento del suo ingresso.

All. Mihajlovic 6 Al suo Milan manca sempre qualcosa in termini di cattiveria, gioco e intensità. Azzecca la coppia Bacca-Luiz Adriano, ma forse doveva inserire prima Balotelli. Contro l'Atalanta servirà qualcosa in più.

LAZIO

Marchetti 7.5 Se la Lazio esce da San Siro con un punto, lo deve soprattutto al suo portiere. Incolpevole sul gol, salva su Bacca e Bonaventura. Per distacco, il migliore dei suoi.
Braafheid 5.5 In avanti non lo si vede quasi mai, dietro riesce a tamponare ma è impreciso anche nei rilanci. Difficle chiedergli di più.
Patric 6 Concede poco a Bonaventura sulla fascia, l'ex Barcellona ha ampi margini di crescita.
Bisevac 6 Si prende qualche rischio, ma è puntuale nelle chiusure. L'impostazione non è decisamente il suo forte.
Mauricio s.v. Entra per proteggere il pari e si piazza a destra in difesa.
Hoedt 5.5 Non chiude in tempo su Bacca in occasione del gol e gli concede una grande occasione a inizio ripresa. Si riscatta enl finale, quando la Lazio è in inferiorità numerica.
Candreva 6.5 Sgroppate sulla fascia e cross in quantità industriale. Se i suoi traversoni non si traducono in occasioni pericolose non è certo colpa sua.
Biglia 6.5 Una diga a centrocampo che argina le iniziative del Milan. Muscoli e fosforo per tutti i 90 minuti.
Parolo 6.5 Punisce il Milan, la sua vittima preferita, e offre tanta corsa al centrocampo di Pioli. Si sacrifica fino all'ultimo minuto.
Felipe Anderson 6.5 Parte male, troppo lezioso e inconcludente. Nella ripresa cresce tra recuperi su Abate, serpentine e azioni personali. Gli manca la continuità nei 90 minuti.
Lulic 6 Mezzo punto in meno per l'espulsione che gli costerà il derby. Ma è stato uno dei migliori della Lazio per intensità e lucidità.
Matri 5 Perennemente anticipato da Romagnoli, non riesce a ritagliarsi spazio nei 16 metri rossoneri. Esce tr ai fischi dei tifosi del Milan (e forse pure di quelli della Lazio).
Djordjevic 6 Molto meglio di Matri nei minuti che gioca: difende palla e fa guadagnare secondi preziosi ai suoi.

All. Pioli 6.5 Ottiene dalla Lazio la risposta che voleva. Non riesce ad uscire da San Siro con i tre punti, ma forse era impossibile farlo.