Serie A: Milan-Bologna 0-1, le pagelle

2016-01-06 18:00:51
Pubblicato il 6 gennaio 2016 alle 18:00:51
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Milan-Bologna, terminata 0-1

MILAN


Donnarumma 6.5 Uno dei pochi a salvarsi nel Milan, con due parate importanti (su Giaccherini e Destro nel finale). Sul gol la palla gli passa sotto le gambe, ma non ha alcuna colpa
Abate 5 La gara di Frosinone sembrava aver restituito un buon Abate, ma contro una buona ala come Giaccherini soffre le pene dell'inferno. E il posizionamento sul gol è scriteriato
Mexes 5 Ormai non ha più la testa per stare al Milan. Hanno cercato di mandarlo via in ogni modo, il presidente vuole tenerlo. Quando è chiamato in causa evidenzia tutte le sue lacune
Alex 6.5 Salva su Mounier nel primo tempo e anche nella ripresa sventa un contropiede di Destro in uno contro uno. Con Mexes non si sente sicuro, ma se la cava
De Sciglio 4.5 Il solito De Sciglio: senza nerbo, senza mordente e senza personalità. Ormai ha paura anche a crossare, e il gol nasce dalla sua parte 
Bonaventura 5 Tante, troppe scelte sbagliate. Le fa sempre, ma spesso passano in secondo piano perché toglie le castagne dal fuoco. Stavolta no, non può essere sufficiente
Bertolacci 5 Mister 20 milioni dovrebbe fare molto, molto di più. E' un buon giocatore e anche oggi lo dimostra con qualche filtrante interessante, ma non è certo lui che può prendere per mano la squadra
Montolivo 4 Capitano del Milan berlusconiano più triste, le sue responsabilità se le è sempre prese e se le prenderà anche stavolta. Almeno a parole, perché poi in campo è un disastro 
Kucka s.v. Giusto il tempo di scatenare una mezza rissa con Brighi. Almeno ci mette grinta 
Honda 5.5 Tutto sommato non gioca una brutta gara, scodella anche qualche pallone interessante per le punte. Ma parliamoci chiaramente: la numero 10 rossonera la può indossare solo in questo Milan da fine impero
Cerci 4 Riavvolgiamo il nastro, da 'Ce ne andiamo nel calcio che conta' a oggi: una parabola discendente inarrestabile. Sembra davvero non avere più la testa, altrimenti non prenderebbe scelte senza senso come quelle di oggi. Un consiglio: provi a ritrovarsi in una piazza minore
Bacca 5 Giornata storta. Non è attaccante di manovra, ormai lo si è capito: o fa gol o è quasi sempre insufficiente. Stavolta non fa gol, un paio se li mangia. E quindi non è sufficiente
Niang 5.5 Splendido il filtrante che manda in porta lo sciagurato Cerci, per il resto è confusionario e inciampa al momento del gol. Resta uno su cui puntare. Forse...
Luiz Adriano s.v. Incomprensibile la scelta di Mihajlovic di inserirlo a 10' dalla fine 

All. Mihajlovic 4 Probabilmente pagherà lui per tutti. E anche lui ha le sue colpe: perché De Sciglio e non Antonelli? Perché inserire un Cerci che ha la testa da un'altra parte? Perché Luiz Adriano così tardi?

BOLOGNA

Mirante 7.5 Tre parate fondamentali per tenere in corsa il Bologna nella prima frazione, nella seconda soffia un paio di volte sul pallone e viene aiutato dal muro difensivo eretto dai compagni
Masina 5.5 Il buco sull'occasionissima divorata da Cerci è suo, ed è abbastanza incomprensibile come sullo 0-0 a San Siro abbia potuto lasciare quello spazio. Fino a lì la sua prova era stata positiva
Gastaldello 6 Guida una difesa che si salva facendo muro davanti a Mirante. Gli cambiano anche compagno di reparto, ma non va mai eccessivamente in difficoltà
Maietta 6 Sfortunato per il problema che lo costringe a lasciare il campo dopo nemmeno un tempo. Dimostra la sua affidabilità
Oikonomou 6 Si piazza in barricata e non fa passare uno spillo, anche se in marcatura sul gol annullato a Bacca c'era lui 
Rossettini 5.5 Ferrari riesce a presidiare meglio la sua fascia. Su Bonaventura e Niang va spesso in crisi
Ferrari 6 Anche più ordinato di Rossettini, entra bene nel match 
Diawara 6.5 La prova di oggi è buona, con qualche sbavatura per la verità. Ma va premiata la personalità di un ragazzo classe '97. E anche di chi lo mette in campo
Pulgar s.v. Un quarto d'ora senza spunti
Brighi 6 Si limita a dar manforte a Diawara accorciando e collassando bene sulla sinistra quando serve. Meno bene in fase d'impostazione
Taider 6 Prova di contenimento e pressing su Montolivo, soffre troppo quando deve ripiegare sulla destra per contenere Niang e Bonaventura
Mounier 7 Conferma di essere un giocatore perfetto per il calcio italiano. Rapido e abile in contropiede, De Sciglio non riesce mai a prenderlo. E l'assist per il gol è roba sua
Destro 5.5 Fa a sportellate con Alex e Mexes e vince tanti duelli, ma sbaglia troppo davanti alla porta e nel finale si fa anche ammonire
Giaccherini 6.5 Si divora un paio di gol prima di trovare la rete che consente al Bologna di sbancare San Siro. Terzo centro stagionale, fa impazzire Abate

All. Donadoni 7.5 Il colpo a San Siro, contro quel Milan che non l'ha mai considerato come allenatore, è il fiore all'occhiello della sua esperienza a Bologna. Squadra arcigna, squadra che sa cosa fare. Tanto basta per vincere contro il Milan