Serie A, mercato: gli affari dell'ultimo giorno

2013-02-01 08:15:46
Pubblicato il 1 febbraio 2013 alle 08:15:46
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

Si è chiusa la sessione invernale 2013 del calciomercato di serie A. L'ultimo giorno, le ultime ore, sono stati vibranti anche se non hanno regalato grossi affari: Bellomo non si è mosso da Bari, la Roma ha bloccato Stekelenburg, il Parma ha resistito alla Juve per Belfodil e la Sampdoria ha detto no al Napoli per Icardi. Inoltre, proprio all'ultimo sono sfumati Felipe Anderson alla Lazio, il talento classe '93 del Santos, e Andrea Poli, di cui la Juve aveva definito l'acquisto della metà dalla Sampdoria.

Il Milan ha preso il giovane difensore slovacco Salamon dal Brescia per 3,5 milioni, l'Inter ha trovato in Carrizo della Lazio il vice Handanovic, dopo aver chiuso per Kovacic e Schelotto. L'Atalanta, che ha resistito agli assalti per Denis, non è riuscita a prendere Pinilla ma, dopo Livaja, ha preso anche Brienza dal Palermo, oltre ai difensori Contini e Del Grosso dal Siena. I rosanero, scatenati, hanno chiuso con il centrocampista argentino Faurlin del Qpr e Fabbrini dell'Udinese. Molto attivo il Chievo: ha ripreso Acerbi, ha ceduto in prestito Marco Rigoni al Genoa, ha acquisito dal Milan la metà di Paloschi e ha ingaggiato Hauche, bomber argentino del Racing Avellaneda.

Il Napoli ha ceduto al Siena Bruno Uvini in prestito: presi anche Terlizzi dal Pescara, Grillo dal Varese e Calello centrocampista dalla Dinamo Zagabria. Attivissimo proprio il Pescara: ceduto Jonathas al Torino, sono arrivati Sculli e Zauri dalla Lazio, il bomber del Grosseto Sforzini e il laterale Ferrario del Lecce. Infine il Bologna: ceduto Acquafresca al Levante, presi altri due attaccanti, Moscardelli del Chievo e Christodoulopoulos dal Panathinaikos.