Serie A, le pagelle di Sampdoria-Brescia

2020-01-12 18:10:20
Serie A, le pagelle di Sampdoria-Brescia
Pubblicato il 12 gennaio 2020 alle 18:10:20
Categoria: Serie A
Autore:

Ecco le pagelle di Sampdoria-Brescia

ARBITRAGGIO 6: Partita tenuta sotto controllo dal primo fino all’ultimo minuto. Complice il clima disteso tra le due squadre

 

SAMPDORIA 7: Il gioco latita, ma la fortuna no. Ed e così che la Sampdoria si è presa tre punti nello scontro-salvezza con il Brescia

 

Audero 6

Sul gol di Chancellor non poteva fare di più

 

Regini 6

Torregrossa lo fa ammattire per buona parte del match

 

Chabot 6

In calo rispetto alla prestazione contro il Milan. Merito, forse, di un Torregrossa bravo a non dare mai punti di riferimento agli avversari

 

Murru 6

Ammonito dopo 42’, tiene botta per tutto il match

 

Bereszynski 6

Gioca con attenzione ogni pallone. Esce dopo 84’

 

Murillo

Entra sul finire di gara (84’) con la partita in discesa (già 4-1 per la sua squadra)

 

Thorsby 6.5

Attento in difesa, intelligente in attacco. Se soltanto venisse liberato da compiti difensivi…

 

Vieira 6

L’ammonizione dopo 22’ non gli compromette la gara, giocata con attenzione. Esce dopo 81’

 

Ekdal SV (Senza Voto)

Entra a gara in corso (81’) con la partita in discesa (già 4-1 per la sua squadra)

 

Linetty 7

Di lui stupisce la tecnica e la velocità con la quale la esegue. Frizzante palla al piede. E che precisione al momento del gol! E che assist sulla rete di Jankto!

 

Jankto 7.5

Ha la palla dell’uno a uno poco dopo il vantaggio bresciano: conclusione a giro che esce di poco. Nessun problema: alla palla successiva (47’) porta avanti la Sampdoria con un tiro preciso e potente. È suo l’assist sul goal del definitivo K.O. di Caprari

 

Caprari 7

Entra a gara ampiamente decisa (3-1) per sfiduciare ulteriormente il Brescia. Ci riesce, perché pochi minuti segna il gol del definitivo K.O.

 

Gabbiadini 6

Il gol divorato contro il Milan (ipnotico Donnarumma) è poco più palese della rete mangiata contro il Brescia (20’, palla regalata dalla difesa e offerta con un tiro alle stelle da Manolo). Esce dopo 75’

 

Quagliarella 7

Il primo tiro della partita è il suo (7’, un colpo di testa che non impensierisce Joronen) così come sua è una delle palle gol nitide sprecate dalla Sampdoria (19’, ancora un colpo di testa in braccio al portiere bresciano). Sembrava aver perso lo smalto... Fino al 69’: rigore trasformato con freddezza e pallonetto realizzato con maestria (92’).

BRESCIA 6.5: Sbagliato condannare il Brescia per il risultato. Avrebbe meritato, ma… sappiamo tutti com’è il calcio

 

Joronen 6

Attento e freddo in molte conclusioni blucerchiate. Sui gol, di meglio, poteva fare ben poco

 

Mateju 5

Impreciso nel dare palla a Linetty (bravo a ribattere in rete il gol del momentaneo pareggio). Il classico esempio di quando si spazza senza spiazzare. Esce dopo 82’

 

Martella SV (Senza voto)

Entra sul finire di gara (82’) con il tabellone di gioco ben chiaro (e non solo perché luminoso: 4-1 per la Samp). Non ha le circostanze per emergere

 

Mangraviti 5

Partecipa passivamente (senza accorciare su Linetty) nell’azione del pareggio blucerchiato e regala il rigore del tre a uno blucerchiato (fallo di mano)

 

Sabelli 5.5

Si dedica esclusivamente alla fase difensiva. Osa poco

 

Chancellor 7

Sblocca il match di testa. Sui restanti gol blucerchiati non ha colpe

 

Ndoj 5

Entra (70’) a gara già compromessa (3-1). Non riesce a imporsi

 

Viviani 5.5

Classe 2000 al suo debutto da titolare (la 3° gara di stagione). Buona visione di gioco. Unico appunto: non accorcia in tempo su Linetty, bravo a ribattere in rete

 

Bisoli 5.5

L’ammonizione dopo neanche dieci minuti di gara non lo mette in difficoltà

 

Romulo 5.5

Non emerge nelle partite dove non c’è da fare legna ma giro palla

 

Spalek 6

Bravo, come Torregrossa e tutto il Brescia, a non dare punti di riferimento. Esce dopo 70’

 

Balotelli 5.5

Giochicchia, prova a farsi vedere, ma il vero lavoro in attacco lo fa il suo compagno di reparto Torregrossa. Azioni importanti soltanto un colpo di testa (49’) finito nelle braccia di Audero (oltre ad un gol annullato per fuorigioco di Torregrossa)

 

Torregrossa 6.5

Nel gol che sblocca il match c’è molto di suo: un assist-sponda che Chancellor deve soltanto appoggiare in rete. Tabellino a parte, è una mina vagante nei fianchi (e non) della Sampdoria.

Pagelle e articolo a cura di Giulio Zampini

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it