Serie A: Lazio-Milan 1-3, le pagelle

2015-11-01 23:55:08
Serie A: Lazio-Milan 1-3, le pagelle
Pubblicato il 1 novembre 2015 alle 23:55:08
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Lazio-Milan: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Lazio-Milan, terminata 1-3.


LAZIO
Marchetti 5 La serata no della Lazio passa anche dalle sue indecisioni. La respinta corta sul tiro-cross di Cerci è un omaggio troppo invitante per Bertolacci, sul colpo di testa di Mexes sbaglia in maniera decisamente evidente l'uscita
Basta 5 Perde regolarmente il duello con Bonaventura, dalla sua parte il Milan sfonda spesso e volentieri
Mauricio 5.5 Ci mette impegno ma al pari del compagno di reparto latita nelle azioni in cui il Milan trova la via del gol. Prova a rifarsi con un inserimento su calcio d'angolo, senza successo
Gentiletti 5 Mai presente nelle azioni dei gol, rimedia anche un giallo nel finale rischiando il rigore su Honda
Candreva 4.5 Dovrebbe trascinare le ripartenze della Lazio, diventa l'emblema di una serata no. Esce al 63' dopo aver toccato forse uno o due palloni
Cataldi 5.5 Sostituisce Onazi durante l'intervallo ma la musica biancoceleste non cambia, con una manovra troppo lenta per creare problemi agli avversari
Biglia 5.5 Ci mette voglia più che lucidità, spesso sovrastato dal ritmo del centrocampo rossonero
Onazi 5 Assente in fase di inserimento, fatica anche in quella di interdizione. La squadra non gira, la sua partita finisce nell'intervallo
Felipe Anderson 5 Un sinistro debole prima dell'intervallo e poco altro. Prestazione abulica, poco servito e praticamente mai nel vivo del gioco
Lulic 5.5 Uno dei pochi a cercare di invertire la rotta quando spinge. Dietro invece soffre tantissimo gli spunti di un ispirato Cerci
Milinkovic-Savic 5 Giostra tra le linee, alle spalle della prima punta, ma non riesce mai ad incidere. Spaesato
Matri s.v. Gioca gli ultimi venti minuti di una partita ormai ampiamente compromessa
Klose 5 Vana attesa di rifornimenti per l'attaccante tedesco. La Lazio non arriva praticamente mai al tiro
Kishna 6 Prova a ravvivare dalla panchina una Lazio troppo spenta per essere vera. Sbaglia nell'azione che concede il 3-0 a Bacca, rimedia in parte con il sinistro secco che vale almeno il gol della bandiera

All.: Pioli 5 Prestazione disarmante, considerata la posizione di classifica e il derby alle porte. Squadra spenta, mai reattiva, quasi rassegnata dopo il gol di Mexes. Una doccia gelata dopo i cinque successi casalinghi con un solo gol subito nelle prime cinque gare all'Olimpico. Contro la Roma servirà tutta un'altra Lazio

MILAN
Donnarumma 6 Un paio di disimpegni in cui mostra tutta la sua personalità a dispetto della carta d'identità e una uscita reattiva sul tocco ravvicinato di Lulic, in parte oscurati dal gol di Kishna, subito colpevolmente sul primo palo
Romagnoli 6.5 Torna a Roma dopo il discusso mercato estivo e ne esce vincitore al termine di una prestazione autorevole, sicuramente agevolata dalla scarsa vena degli attaccanti di Pioli
De Sciglio 6 Partita ordinata con diverse diagonali in copertura e un unico neo, quando si addormenta e permette a Lulic di presentarsi al tiro in piena area
Mexes 6.5 Entra a freddo per l'infortunio di Alex ma è caldissimo nel siglare lo 0-2 con uno stacco imperioso nell'area laziale
Alex 6 Lazio decisamente spuntata, viene messo ko ad inizio ripresa da un contatto fortuito nella propria area di rigore
Bertolacci 6.5 Brillante in avvio quando fa valere il senso dell'inserimento e sblocca il risultato con il tap-in vincente sulla respinta corta di Marchetti. Sembra in serata ma un problema muscolare chiude in netto anticipo la sua partita
Poli 6 Entra per Bertolacci e assicura dinamismo a centrocampo, pur con meno efficacia in fase di inserimento
Bonaventura 7.5 Non iscrive il suo nome nel tabellino dei marcatori ma gioca una partita di spessore garantendo qualità e incisività alle azioni offensive del Milan. Ubriaca Basta con un paio di incursioni sulla linea di fondo e offre il traversone chirurgico sul raddoppio di Mexes. Un cartellino giallo gli farà saltare la partita da ex contro l'Atalanta, difficile sostituirlo in questo periodo
Kucka 6.5 Piuttosto confuso nel primo tempo, sale decisamente di tono dopo l'intervallo partecipando con vigore ad un paio di ripartenze, senza far mancare il solito lavoro di interdizione
Honda s.v. Una punizione di poco alta nei pochi minuti giocati
Antonelli 6.5 Candreva resta ai margini del gioco, lui presidia la zona e costruisce una cerniera solida sulla sinistra insieme a Bonaventura
Montolivo 7 Orchestra al meglio il gioco rossonero, costringendo la Lazio ad una manovra compassata e troppo spesso prevedibile. Partono dai suoi piedi alcune azioni interessanti, come quella del palo di Cerci
Cerci 7.5 I fischi dell'anno scorso, e anche quelli di inizio stagione, sono uno sfocato ricordo. Dai suoi spunti passa buona parte della rinascita rossonera, simbolo di una fiducia ritrovata. Da un suo tiro-cross nasce il gol del vantaggio, il palo gli nega un gol da cineteca ma resta pungente fino al cambio
Bacca 7 Tanto movimento intelligente sul fronte d'attacco. Scambi sullo stretto, veli, accelerazioni e il sesto gol in campionato per il colombiano, sicuramente una delle note positive della rimonta rossonera

All.: Mihajlovic 7 Il terzo successo consecutivo consolida il morale e la rincorsa rossonera ai piani alti anche se è forse prematuro per Sinisa parlare di tricolore. Restando ai fatti, la prestazione dell'Olimpico evidenzia un passo avanti in termini di gioco e di convinzione rispetto alle vittorie con Sassuolo e Chievo. La rinascita di Cerci è una nota lieta, l'assenza di Bonaventura e quella probabile di Bertolacci nel prossimo turno le insidie a cui prestare la dovuta attenzione

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it