Serie A: Inter-Sassuolo 1-1, le pagelle

2016-01-10 16:00:50
Pubblicato il 10 gennaio 2016 alle 16:00:50
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Inter-Sassuolo, terminata 0-1

INTER
Handanovic 7 Bravo a rispondere nel primo tempo a Missiroli e Sansone e nella ripresa a Floro Flores, non mantiene la fama di pararigori sul penalty di Berardi.
D'ambrosio 6 Dà vita a un duello avvincente per novanta minuti con Berardi: non soffre eccessivamente l'attaccante neroverde.
Murillo 5 Ennesimo buco difensivo del campionato fatale ai nerazzurri: il confronto col compagno di reparto Miranda è impietoso.
Miranda 6.5 Perfetto per novanta minuti nelle chiusure su Falcinelli, al 94' cerca di rimediare al buco di Murillo ma Defrel è già davanti al portiere e non può che stenderlo. A rischio espulsione, Doveri opta per estrarre solo il giallo.
Nagatomo 5 Messo in costante apprensione da Sansone, va in confusione e lascia tanti spazi al Sassuolo.
Guarin s.v. Entra nel recupero e assiste dal campo al finale amaro per i nerazzurri.
Medel 5.5 Tanta corsa, poca qualità e tanta lentezza nella manovra a inizio azione per i nerazzurri.
Kondogbia 5 Lento, impreciso e prevedibile, come nelle precedenti prestazioni nei primi mesi all'Inter.
Perisic 5.5 Corre per un'ora e si sacrifica per la squadra. In attacco invece zero incisività e poche accelerazioni.
Brozovic 6.5 Predica nel deserto sulla mediana di quantità dell'Inter ma non trova il jolly con i suoi consueti tiri da fuori per sbloccare il match.
Ljajic 5.5 Sbaglia due occasioni clamorose, nel finale del primo tempo invece trova il jolly ma Consigli si supera e compie un miracolo.
Icardi 5.5 Sbaglia un gol in apertura che pesa come un macigno per come si è sviluppata la partita. A livello di manovra migliora l'intesa con Ljajic, come dimostrato dalle occasioni costruite.
Palacio 6.5 Autore di due accelerazioni importanti nel finale, positivo il suo ingresso in campo anche se poi non basta per sbloccare il match. Sbaglia un gol clamoroso ma per sua fortuna è stato fischiato un precedente offside di Icardi.
Jovetic s.v. Solo pochi minuti finali per il montenegrino che trova il tempo per sfiorare al gol con una conclusione deviata da Consigli
Mancini 5.5 La legge dell'1-0 si ritorce contro di lui. Paradossalmente perde in una delle partite in cui ha costruito più occasioni. Qualche dubbio sull'esclusione di Jovetic e Palacio, sull'utilizzo reiterato di Kondogbia.

SASSUOLO
Consigli 7.5 Il vero eroe di San Siro: compie autentici miracoli in sequenza, incredibile la parata su Ljajic nel finale di primo tempo.
Peluso 7 Protagonista sulla fascia sinistra: contiene Perisic e rilancia con sovrapposizioni in attacco.
Acerbi 6 Prestazione ordinata contro un pacchetto offensivo pericoloso come quello nerazzurro.
Cannavaro 5 Pasticcia in fase di disimpegno e soffre i movimenti di Icardi
Vrsaljko 6.5 A volte va in difficoltà nella lettura dei movimenti di Ljajic, ma dimostra corsa e coraggio in spinta offensiva. Duncan 6.5 Sovrasta fisicamente la mediana neroverde, un po' impreciso nella rifinitura di alcuni contropiedi
Biondini s.v. Qualche minuto nel finale per il centrocampista subentrato a Duncan.
Magnanelli 6 Soffre il pressing alto dei nerazzurri soprattutto a inizio gara, nel finale però dà una grossa mano nel contenere le offensive dell'Inter
Missiroli 5.5 Sbaglia un'occasione clamorosa a tu per tu con Handanovic nel primo tempo
Floro Flores s.v. Sfiora il vantaggio nel finale con una sforbiciata sulla punizione di Berardi.
Falcinelli 5.5 Si dà da fare svariando su tutto il fronte offensivo ma non supera mai Miranda.
Berardi 6.5 Dopo il Milan punisce a San Siro anche l'altra squadra di Milano. In difesa aiuta la sua squadra coprendo coprendo sulle discese di D'Ambrosio.
Defrel 6.5 Entra con grinta in campo e nel finale è protagonista dell'azione del rigore procurato sul buco di Murillo.
Sansone 6.5 Fornisce una prestazione di livello ma stavolta non è lui a colpire l'Inter: sfiora la marcatura su punizione.
Di Francesco 7 L'approccio al match è tra i peggiori, ma poi la sua squadra dimostra gioco, organizzazione, personalità e carattere. E un pizzico di fortuna che per fare le imprese non guasta mai.