Serie A, Inter-Carpi: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-01-25 08:01:49
Pubblicato il 25 gennaio 2016 alle 08:01:49
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Il Carpi, in 10, blocca l’Inter sull'1-1 in un match di scena a San Siro e valido per la 21a giornata di campionato. Apre le marcature Palacio al 39’ ma Lasagna, al 92’, aggancia i neroazzurri e trova il pareggio. La formazione di Mancini, nonostante la vittoria in Coppa Italia contro il Napoli, sembra non saper più vincere in campionato (due pareggi e una sconfitta nelle ultime tre). Il Carpi invece trova il suo quarto risultato utile consecutivo con 8 punti nelle ultime 4 gare.

Pronti via e Mbakogu, in contropiede, gonfia la rete al 3' ma Gervasoni annulla il gol per un fallo (sospetto) su Murillo. All'8' Perisic scalda le mani all'ex Inter Belec: il croato rientra sul sinistro e va al tiro. Al 14' Icardi, sul cross teso di Montoya, viene atterrato in area: l'arbitro lascia giocare. Al 15' Murillo, uno contro uno, chiude benissimo su Mbakogu, prendendo palla e gli applausi dei suoi tifosi. Al 19' è Juan Jesus a sbagliare l’intervento davanti all’area e a regalare il pallone a Mbakogu che calcia ma trova pronto Handanovic. Al 26’ Ljajic serve Icardi con uno schema su punizione: il tiro dell’argentino, deviato, finisce sul fondo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Palacio va in porta di testa ma Crimi, sulla linea, allontana il pericolo e salva i suoi. Sul contropiede, Mancosu arriva al tiro ma Handanovic blocca. Al 39’ il risultato cambia: Perisic, entrato in area, esplode il tiro, Suagher si trova sulla traiettoria e sporca il pallone che finisce sui piedi di Palacio; l’argentino, da due passi, mette in rete. Al 43' Perisic, dopo una bella giocata di Icardi, calcia con il sinistro ma trova solo la parte esterna del palo. A tempo scaduto Murillo, in area, tocca col braccio il tiro di Bianco ma l'arbitro Gervasoni non concede il rigore agli ospiti.

Nella ripresa Mancini inserisce Miranda al posto di Telles, per dare più resistenza alla fase difensiva neroazzurra. Al 49’ Perisic esplode il destro ma Belec, con una parata plastica, mette in angolo. Al 57’ Letizia è costretto ad abbandonare il campo ed uscire in barella, dopo uno scontro di gioco. Al 62’ è Melo che ci prova ma il portiere mette ancora in angolo. Al 82’ Belec, due volte, salva ancora i suoi: assist di Perisic e prima Melo di testa, poi Palacio di piede, non riescono a battere il portiere. Al 83' Pasciuti commette una sciocchezza: già ammonito, entra diretto sulla gamba di Miranda; secondo giallo e rosso per il centrocampista. Al 85' è Icardi a divorarsi la rete del 2-0, non riuscendo a concludere in area, per merito dell’ottima chiusura di Romagnoli. Al 92' sempre Romagnoli chiude Ljajic in area e fa ripartire la sua squadra: sugli sviluppi dell'azione Bianco serve Lasagna, con un perfetto filtrante, e l'attaccante, con un preciso sinistro a incrociare, segna la sua prima rete in Serie A.

Nella prossima giornata il Derby di Milano sarà uno scoglio difficile per ambedue le formazioni meneghine mentre il Carpi ospiterà il Palermo.