Serie A: Genoa-Sampdoria 2-3, gol e highlights. Video

2016-01-06 08:08:18
Pubblicato il 6 gennaio 2016 alle 08:08:18
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Comincia nel modo più spettacolare possibile la 18a giornata di Serie A, la prima del 2016. A Marassi la Sampdoria supera 3-2 il Genoa aggiudicandosi un derby della Lanterna ricco di emozioni: un'ora di gioco tutta blucerchiata, con la squadra di Montella che si porta sul 3-0 grazie alla doppietta di Soriano e al sigillo di Eder. Poi il Grifone si sveglia, sfiorando una miracolosa rimonta grazie a Pavoletti (doppia incornata vincente al 69' e all' 81').

Al Ferraris il Genoa e la Sampdoria si sfidano per la centoundicesima volta nella storia. Gasperini punta su Pavoletti (con lui in campo i rossoblù hanno sempre vinto), Montella invece si affida agli amuleti Cassano, che nell’aprile 2010 decise il match con un colpo di testa su assist di Lucchini, e Eder. Il Genoa parte bene e sfiora il vantaggio con Pavoletti di testa al 9’. Gli ospiti si difendono e poi ripartono tutti insieme trovando ampi spazi da sfruttare, complice una rivedibile fase difensiva del Grifone. E proprio da un errore di Burdisso al 18' che nasce l’1-0 di Soriano. La Samp non sbaglia un colpo e trova il secondo gol al secondo tiro nello specchio, con Eder: al 39' Dzemaili prova a spazzare ma colpisce Cassano. La palla arriva sul destro del brasiliano, che piazza sul palo lontano pietrificando Perin.
 
Scoppiettante la ripresa. Gasperini prova a rianimare la squadra, sottotono, inserendo i nuovi acquisti Suso e Rigoni per Dzemaili e Ntcham durante l’intervallo. E’ sempre però la Sampdoria a fare la partita e a attaccare come se stesse in svantaggio. E al 50’ si porta sul 3-0 con Soriano che infila Perin su assist di Cassano, in grande forma. Il Genoa prova a reagire e impegna Viviano con Suso e Lazovic. Le offensive non portano frutti ma danno morale ai rossoblù che iniziano a farsi vedere sempre con maggiore insistenza in area doriana e a guadagnare continui calci d’angolo. Proprio sugli sviluppi di un corner battuto da Laxalt accorcia le distanze di testa Pavoletti al 69’. Lazovic un minuto dopo ha la possibilità di riaprire tutto ma l'ex Stella Rossa, da solo di fronte a Viviano, sbaglia clamorosamente. Mister Gasperini convinto di poter recuperare la gara e fa entrare Gakpè. Il giocatore togolese crea scompiglio e va vicino al 3-2, che invece all' 81' mette a segno Pavoletti scavalcando Viviano ed entrando in porta col pallone. L’incontro si accende nel finale con continui cambi di fronte, l’ultimo della Samp che colpisce la traversa con Barreto.

Quinta sconfitta consecutiva per il Genoa, che rimane con 16 punti in classifica. Domenica pomeriggio i rossoblù saranno attesi dalla trasferta di Bergamo contro l’Atalanta, mentre la Sampdoria ospiterà nel posticipo la Juventus con l’obiettivo di centrare il quarto risultato utile di fila e rilanciarsi definitivamente verso la zona Europa League (blucerchiati a quota 23 punti).