Serie A, Genoa-Palermo: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-01-17 14:18:45
Pubblicato il 17 gennaio 2016 alle 14:18:45
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Sembra davvero cambiato il vento per il Genoa in questo 2016. Nella prima giornata del girone di ritorno, la squadra di Gasperini annichilisce 4-0 il Palermo vendicando il ko dell'andata e cogliendo per la prima volta in stagione il secondo successo consecutivo. A Marassi è Suso ad aprire le danze, poi nella ripresa i padroni di casa dilagano: rete di Rincon (75') con doppietta di Pavoletti (splendido il gol siglato in acrobazia al minuto 89 da parte dell'ex Livorno).

Il lunch match si mette subito sui binari giusti per la squadra di Gasperini: al 4' infatti Suso, messo in porta da un tocco geniale di Perotti (tornato titolare dopo tre giornate di squalifica), sigla il suo primo gol in Serie A battendo con freddezza Sorrentino in uscita. Il Palermo in attacco è poco incisivo (un fantasma Djurdjevic, preferito a Gilardino), con i rosanero che nel primo tempo vengono salvati in tre occasioni da un prodigioso Sorrentino. al 29' l'estremo difensore blocca col piede l'ex compagno di squadra Rigoni, sfoderando tre minuti dopo una parata di puro istinto sul sinistro ravvicinato di Suso. Unico tiro nello specchio della prima frazione per la formazione di Schelotto (in tribuna a Marassi, al posto dell'argentino c'è Viviani in panchina), una botta di Morganella al 35'.

La ripresa è tutta a tinte rossoblù: a spianare la strada al Grifone è l'espulsione di Andelkovic al minuto 65, e da lì in poi la squadra di Gasperini non si ferma più. Al 71' Pavoletti sale in cielo per colpire di testa il traversone pennellato di Ansaldi e infilare il 2-0. Quattro minuti dopo, dal piede dell'ex Atletico nasce l'assist per il 3-0 firmato Rincon (sinistro dal cuore dell'area di rigore), ma il vero capolavoro che fa esplodere la Gradinata Nord di Marassi arriva a pochi secondi dal fischio finale. Altro cross di Ansaldi, Pavoletti si stacca da Gonzalez e si esibisce in una sforbiciata perfetta per tempismo e coordinazione che impallina per la quarta volta Sorrentino.

Decimo centro in tredici presenze per l'ex attaccante del Varese, sempre più in odore di Nazionale. Il Genoa si porta così a quota 22 punti, scavalcando al quintultimo posto proprio il Palermo, fermo a 21. Per il "Mellizo" Schelotto ci sarà tanto lavoro da fare dalle parti de La Favorita.