Serie A: Genoa-Milan, le pagelle

2013-03-08 23:42:40
Pubblicato il 8 marzo 2013 alle 23:42:40
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Genoa-Milan: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Genoa-Milan terminata 2-0 per i rossoneri

GENOA
Frey 5.5 Sul primo gol non può nulla, sul secondo lascia troppo spazio sul secondo palo.
Granqvist 6.5 Un pericolo ogni volta che si lancia nell'area avversaria dove prova a sfruttare il suo gioco aereo. In difesa è pulito e puntuale. Merita una big.
Bovo 6.5 Spostato in mezzo al campo, vince nettamente il duello con Muntari, tampona e fa ripartire l'azione, colpisce un clamoroso palo su punizione e fa espellere Constant. Serve altro? Gladiatore.
Portanova 5.5 Sempre in ritardo contro gli avanti rossoneri, colpisce Pazzini costringendolo ad uscire e nella ripresa non lesina qualche manata a Balotelli.
Moretti 6 Dove non arriva col fisico, chiude con tecnica ed esperienza. Garanzia.
Antonelli 6 Vince il duello con De Sciglio e Niang e da ex di serata ci mette il doppio della voglia. Mai domo.
Cassani 5.5 In difficoltà contro Constant ed El Shaarawy. Imballato.
Bertolacci 6 Mette in difficoltà Montolivo e sguscia velenoso tra Mexes e Zapata. Buona prova per questo ragazzo che piace a Galliani.
Jorquera 6 Impegna Abbiati con un gran tiro da fuori. Dà vivicità all'attacco.
Tozser 6 Pericoloso con le sue geometrie in mezzo al campo e con i calci piazzati.
Vargas 5.5 Lavora tanto per la squadra ma quando prova conclusioni o cross non va per nulla bene. Da ritrovare.
Jankovic 6 Partecipa all'assedio finale.
Immobile 6 Gira attorno a Borriello punta centrale. Ci mette tanta voglia nell'assalto finale.
Borriello 6 Fa sportellate dall'inizio alla fine, corre, è generoso, non si risparmia mai. Prova di grande quantità anche se non è incisivo sotto porta.

Allenatore
Ballardini 6
La sua squadra gioca con grinta, voglia e grande aggressività dall'inizio alla fine. Il merito è tutto suo. Purtroppo gli episodi non vanno dalla parte giusto.

MILAN
Abbiati 7 Para qualsiasi cosa mostrandosi in grande forma in vista del Barcellona. Sicuro anche nelle uscite, si supera su Granqvist e poco dopo su Jorquera. Mvp.
Zapata 6.5 Parte piano, un po' traballante, poi cresce, non concede spazio, grazie anche alla presenza al suo fianco di Yepes, e alla fine firma anche l'assist per il 2-0 di Balotelli.
Abate 6 Contiene bene nell'assalto finale con buona grinta.
Yepes 6 Fisico, esperienza e bravura nel gioco aereo: ingredienti decisivo per resistere fino al termine.
De Sciglio 5 Forse la sua peggior partita. Molle, con poco mordente e scarso impatto. Soffre il diretto avversario sia a destra, sia a sinistra.
Mexes 5.5 Appannato nel primo tempo. Non sta benissimo e infatti non rientra nella ripresa.
Constant 4.5 Rovina una prestazione positiva con un'espulsione per una spropositata reazione ad un fallo, seppur brutto, di Bovo. Mette in difficoltà la squadra e fa arrabbiare Allegri.
Flamini 6 Prestazione come al solito sostanziosa. Non si risparmia e sfiora anche il gol con un bel tiro dal limite.
Montolivo 5.5 Stranamente appannato. I mediani avversari non gli danno tregua e lui fatica a far girare palla, anche perchè i compagni non gli danno molto aiuto.
Muntari 5.5 Imballato e lento, è un bersaglio facile per gli assalti di Bovo e Bertolacci.
Pazzini 7 Tocca una palla e la scaraventa sotto la traversa per l'1-0 con una gamba sola, visto che poco prima era stato colpito duro da Portanova. Meno di 25' ma decisivi. Re Mida. 
Balotelli 6.5 Parte piano, facendosi ammonire dopo nemmeno un minuto. Nella ripresa cresce e soprattutto capitalizza la migliore occasione capitata per il 2-0. Rapace.
Niang 5 Fa due falli da rigore, uno di mano e uno con una spinta vistosa su Granqvist. Non salta mai l'uomo e si mangia una grande occasione. Involuto.
El Shaarawy 6 Sempre importante in fase di rientro. Meno lucido del solito in fase offensiva, spesso esagera e perde palla.

Allenatore
Allegri 6
Gli infortuni non lo aiutano, così come l'espulsione di Constant. Ridisegna bene la squadra, i suoi giocatori danno anche più di quello che potrebbero.