Serie A: Genoa-Juventus 0-2, le pagelle

2015-09-20 18:46:42
Serie A: Genoa-Juventus 0-2, le pagelle
Pubblicato il 20 settembre 2015 alle 18:46:42
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Genoa-Juventus: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Genoa-Juventus, terminata 0-2

GENOA


Lamanna 5.5 Sfortunato in occasione del primo gol, incolpevole sul rigore, non sembra comunque fornire grande sicurezza ai compagni di reparto
Izzo 5 Cuadrado non è un cliente facile, e si vede. Già ammonito, vede il colombiano involarsi verso la porta di Lamanna e non può fare altro che fermarlo, lasciando i suoi in 10 prima dell'intervallo. Difficile dire se sia stata la scelta giusta
Cissokho 5.5 A destra come a sinistra, si limita al compitino in difesa cercando di contenere le incursioni degli avversari. Troppo leggero su Pereyra in occasione del vantaggio bianconero
Burdisso 6 Ci mette l'esperienza per guidare il reparto difensivo di Gasperini e per coprire le amnesie dei compagni di reparto ma anche lui, quando la Juventus attacca, va in affanno
De Maio 5.5 Ci mette impegno, cercando anche qualche coraggiosa incursione in avanti, ma sono diverse le disattenzioni che lasciano varchi aperti alle ripartenze bianconere
Dzemaili 5 Poco fosforo a centrocampo, fatica a contenere le incursioni di Pogba e non è mai lucido quando il Genoa deve ripartire
Laxalt 6.5 Uno dei migliori per abnegazione e spirito di iniziativa. Percorre su e giù il binario di sinistra, paga in termini di concretezza nelle occasioni in cui arriva al tiro
Diogo Figueiras 5 Entra ad inizio ripresa ma compromette del tutto le chances del Genoa di conquistare punti con il fallo ingenuo su Chiellini che porta Pogba sul dischetto. Un errore non da Serie A
Ntcham 6 Fisico possente, forse troppo legnoso per poter giostrare da trequartista come nelle intenzioni iniziali di Gasperini. Dimostra comunque personalità, nonostante l'età, e anche quando arretra a centrocampo non dispiace
Tachtsidis 6 Nonostante il doppio svantaggio, entra in campo con il piglio giusto e prova a rinforzare gli sforzi offensivi dei suoi
Rincon 5.5 Più concreto rispetto a Dzemaili ma i risultati sono ugualmente scarsi. Vivace in avvio, il centrocampo della Juventus ha quasi sempre la meglio nelle ripartenze
Diego Capel 5.5 Sua una delle poche conclusioni verso la porta di Buffon, con un colpo di testa debole che termina a lato. Cerca qualche spunto ma colleziona solo delle punizioni
Perotti 5 Nulla a che vedere con il talento ammirato nella scorsa stagione. In ritardo di condizione, vaga sulla corsia di sinistra ma non riesce mai ad incidere. Gasperini capisce che serve ancora tempo e lo lascia negli spogliatoi durante l'intervallo
Pandev 5.5 Un paio di scambi con i compagni e poco altro. Al Genoa serve un centravanti di peso, inutile girarci attorno

All. Gasperini 5.5 Non capitalizza l'ottimo avvio di gara, con pressing asfissiante e Juventus chiusa nella propria metà campo. L'assenza di un centravanti pesa e i due episodi nel finale del primo tempo indirizzano inevitabilmente la gara. Ha bisogno di ritrovare Perotti, ma anche Pavoletti, per esprimere al meglio il proprio gioco

JUVENTUS

Buffon 6 Pomeriggio da spettatore, il Genoa non lo chiama praticamente mai in causa
Barzagli 7 La ripresa della Juventus passa inevitabilmente da un ottimo rendimento difensivo. Il centrale toscano è preciso in ogni occasione, dalle sue parti il Genoa non passa mai
Chiellini 6.5 Solita prova carica di grinta e agonismo, impreziosita dal fallo subito da Diogo Figueiras che permette alla Juventus di mettere in ghiaccio il risultato
Evra 6 Diego Capel gli crea qualche affanno in avvio, il francese contiene comunque bene e cresce nel secondo tempo
Lichtsteiner 6 Partita sottotono, senza spunti in avanti, concentrato soprattutto sulla fase difensiva
Hernanes s.v. In campo nell'ultimo quarto d'ora, a gara ormai congelata
Cuadrado 7 Conferma la buona impressione data con Chievo e Manchester City disputando una prova vivace ma nello stesso tempo concreta. Si guadagna i due cartellini gialli di Izzo e sfiora anche il gol con un diagonale di destro. Il tridente di Allegri sembra aver trovato un sicuro protagonista
Lemina 6.5 All'esordio con la maglia bianconera, ha parecchio da sudare in avvio quando il Genoa spinge alla ricerca del gol. Cresce con il passare dei minuti, rubando diversi palloni e partecipando alle ripartenze. Una carta in più per Allegri a centrocampo, considerando le assenze di Khedira e Marchisio
Pogba 7.5 Non sfavillante come nella scorsa stagione ma finalmente concreto e decisivo, come gli chiede Allegri nonostante il numero pesante sulla maglia. Partecipa al primo gol ed è freddo dal dischetto in occasione del raddoppio, orchestrando le ripartenze anche nel finale di gara. La rinascita della Juventus passa sicuramente dalla sua crescita
Pereyra 7 Entra con la giusta convizione dalla panchina e assicura la svolta alla gara con l'azione che porta all'autogol di Lamanna. Mezzo voto in meno per la scarsa concretezza con cui conclude un paio di interessanti azioni personali ma dimostra comunque di poter giocare le sue chances in questa Juventus
Sturaro 6 Sicuramente emozionato nel tornare da avversario davanti ai suoi ex tifosi, gioca una gara comunque ordinata, assicurando interdizione sulle ripartenze del Genoa
Morata s.v. Un lampo in avvio, poi deve abbandonare la scena per un problema muscolare. Ansia per lo spagnolo, con la speranza che non sia costretto ad un lungo stop
Mandzukic 6 Buon lavoro di sponda, sicuramente meno efficace quando deve arrivare al tiro. Il croato ha un paio di occasioni interessanti per centrare il bersaglio ma manca della giusta concretezza. Il meglio arriva con i cross dalle corsie laterali, chiedere informazioni a Lazio e Manchester City
Zaza s.v. Finalmente l'esordio con la maglia bianconera. Pochi minuti in cui non incide ma il cartellino giallo e il gol annullano dimostrano che ha voglia di dimostrare il suo valore

All. Allegri 6.5 Dopo il successo di Manchester arrivano i tre punti anche in campionato, a dimostrazione di una ritrovata convinzione. La squadra non brilla in fase di manovra ma è concreta nelle occasioni chiave, colpendo il Genoa alla prima occasione utile. Pogba cresce, Cuadrado e Pereyra si confermano alternative valide. Gli infortuni non aiutano in questa fase iniziale ma si intravedono i primi segnali di ripresa

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it