Serie A: Genoa-Bologna 0-1, le pagelle

2015-12-12 18:56:30
Pubblicato il 12 dicembre 2015 alle 18:56:30
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Genoa-Bologna, terminata 0-1

GENOA

Perin 6.5 Una sola vera parata, ma difficile, su Rossettini al 61'. Rimedia in uscita al pasticcio di Burdisso nel finale, poi Mounier lo grazia. Poche colpe sul gol.
Izzo 5.5 In difficoltà come esterno puro, le cose migliori le fa sulle palle alte.
Ansaldi 6 Fa duello pari con Mounier, che è più veloce di lui.
Burdisso 6 Ottima partita fino all'88', quando rischia di regalare il gol al Bologna con un retropassaggio lento e prevedibile. Ciò gli abbassa il voto.
De Maio 6.5 Due volte pericolosissimo di testa, si fa notare anche in fase difensiva, soprattutto quando chiude su Destro al 50'.
Tino Costa 5.5 Sbaglia troppo spesso la misura dei passaggi, anche se da due suoi corner De Maio sfiora il gol. Inevitabile che venga sostituito per primo.
Laxalt 5.5 Fa tutta la fascia spendendo tante energie e perdendo lucidità col passare dei minuti. Un bel pallone per Gakpè all'11' ma anche la dormita sul gol partita, sorpreso alle spalle da Rossettini.
Ntcham 6 In campo nei minuti finali, fa solo un tiro fuori bersaglio sullo 0-1.
Tachtsidis 6.5 Molto bene nel primo tempo, sempre nel vivo dell'azione. Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose del primo tempo. Cala nella ripresa.
Rincon 6 Solito combattente del centrocampo, recupera tanti palloni ma non è sempre preciso.
Diego Capel 5.5 Non ha occasioni per mettersi in mostra.
Perotti 4.5 Stava giocando bene, creando tante opportunità per i compagni ma rovina tutto con un assurdo fallo di reazione che lascia la squadra in 10.
Pandev 6 Cerca con insistenza il gol, ha tre chance nel giro di pochi minuti dopo la mezz'ora: la prima la spreca, la seconda è salvata da un miroacolo di Mirante, la terza è respinta dai difensori bolognesi.
Gakpé 5 Due sole occasioni ed entrambe sciupate: pesa soprattutto la seconda, al 60'.
Gasperini 5.5 Non basta cambiare modulo, i suoi non si sbloccano e la classifica diventa pericolosa. La squadra crea ma non finalizza, ed è pure arrivata l'ennesima espulsione.

BOLOGNA
Mirante 8 Strepitoso su Pandev e De Maio nel primo tempo, attento sul tentativo di Burdisso nella ripresa. In questa vittoria il suo contributo è decisivo.
Ferrari 5.5 Si piazza a destra, soffre da matti Perotti.
Morleo 5.5 Titolare dopo una vita, si mostra ancora arrugginito. Spinge poco, da' una mano alla difesa prendendosi qualche rischio.
Gastaldello 6 Ruvido ma efficace, una pallonata in faccia di Tachtsidis lo mette k.o.
Mbaye 6 Entra per dare vigore al centrocampo, fa il suo dovere.
Rossettini 7 A destra non sembra a proprio agio, meglio come centrale, ancora meglio, però, come attaccante: impegna Perin al 61', poi segna nel recupero il gol decisivo, il secondo consecutivo dopo la rete al Napoli.
Oikonomou 5.5 In difficoltà su Pandev, deve spesso usare le maniere forti, rischiando più volte l'ammonizione.
Diawara 5.5 Graziato da Di Bello dopo pochi minuti per un'entrata a piedi uniti, non riesce a giocare senza commettere fallo. Provoca, a suo modo, l'espulsione di Perotti, poi viene cacciato a sua volta per una protesta poco comprensibile.
Rizzo 6 Partenza promettente, ma la sua gara dura meno di mezz'ora.
Brighi 6 Meno scattante di Rizzo, fa valere l'esperienza.
Taider 6 Gara ordinata, senza particolari acuti.
Mounier 6 Sempre in movimento, spreca una grande occasione all'88', si riscatta con la parabola dalla bandierina che manda in gol Rossettini
Brienza 5.5 Si nota soprattutto perchè batte i corner, da centrocampista puro fa fatica.
Destro 5 Sempre in fuorigioco, non riesce mai a tirare verso la porta di Perin.
Donadoni 6.5 Da quando è arrivato, è tutto un altro Bologna: vince anche le partite che non merita, come quella di oggi. Voto relativo più a quel che sta facendo in generale che alla gara di oggi.