Serie A, Frosinone-Juventus: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-02-07 17:15:50
Pubblicato il 7 febbraio 2016 alle 17:15:50
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

La Juventus si sveglia nella ripresa e non da' scampo al Frosinone, vincendo 2-0 al Matusa: Cuadrado sblocca il risultato al 73', Dybala mette al sicuro al 91' la 14esima vittoria consecutiva dei bianconeri che restano in scia al Napoli ad una settimana dallo scontro diretto di sabato prossimo allo Stadium. Orgogliosa prova dei ciociari, che reggono per oltre 70' ma pagano il divario tecnico con gli avversari.

La Juve prova subito ad imporre il proprio gioco: al 5’ Sturaro manca di poco la deviazione in porta su un invitante traversone di Alex Sandro. La prima vera occasione capita però ai padroni di casa al 13’: Ciofani calcia al volo, su lancio di Blanchard, sfiorando il palo alla destra di Buffon. La grinta degli uomini di Stellone mette in difficoltà i bianconeri, che giocano con sufficienza e non hanno alternative alle iniziative di Alex Sandro a sinistra. Solo al 34’ la squadra di Allegri riesce a impegnare Leali: botta di Sturaro da fuori area respinta dal portiere, Dybala fallisce il tap-in ma era comunque in fuorigioco. La palla buona per la Juve sembra arrivare al 45’ quando Morata, fin lì particolarmente nervoso per un pestone subito da Rosi, sfrutta un indecisione di Russo per involarsi in area: Leali, però, in uscita tempestiva gli chiude lo specchio.

Nella ripresa si vede un’altra Juve, più decisa e grintosa. Al 52’ Cuadrado da fuori area costringe alla parata Leali. Al 58’ occasione sciupata da Pogba che nell’area piccola manda alto di testa un bel pallone servitogli dal colombiano. Al 65’ altra occasione sciupata dal francese, servito su punizione da Dybala: segnalato comunque l’off-side del numero 10 bianconero. Al 72’ Dybala conclude con un sinistro a giro che si stampa sul palo. Il gol è nell’aria e arriva un minuto dopo: da Pogba ad Alex Sandro che mette in mezzo, Cuadrado può battere indisturbato di destro Leali, per l’1-0 juventino. Brivido per Buffon al minuto 76 quando Barzagli anticipa in extremis Dionisi sul secondo palo, ma è solo un episodio: c’è solo la Juve in campo, con lo scatenato Cuadrado che ci prova due volte da fuori area senza inquadrare la porta tra l’83’ e l’84’. Al primo minuto di recupero, i bianconeri chiudono i conti in contropiede: Morata altruisticamente rinuncia al tiro e smista a Dybala che, di sinistro, non da’ scampo a Leali. 2-0, e distacco con i partenopei, che superano il Carpi, invariato.

Prossimo turno a Empoli per i ciociari, mentre i bianconeri ospiteranno il Napoli nel big match della sesta di ritorno.