Serie A: Frosinone-Fiorentina 0-0, le pagelle

2016-03-20 18:00:29
Pubblicato il 20 marzo 2016 alle 18:00:29
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Frosinone-Fiorentina, terminata 0-0

FROSINONE

Leali 7 Salva tutto il salvabile e, quando non ci arriva lui, ci pensa la Dea Bendata a mantenerne inviolata la porta.
Ajeti 6.5 Roccioso, difende con lucidità e giusta carica agonistica contro le scorribande viola.
Pavlovic 6.5 In marcatura strettissima su Bernardeschi prima e su Tello poi, non concede praticamente nulla ad entrambi.
Blanchard 7 Autentico kamikaze della difesa giallazzurra. Sempre pronto ad opporsi anche col corpo a qualunque conclusione avversaria.
Ciofani 6.5 Difende con attenzione e determinazione costante, riuscendo ad opporsi con efficacia alla manovra offensiva avversaria. All'89' cede spazio a Pryima.
Pryma s.v. In campo solo dall'89' al posto di Ciofani. Non giudicabile.
Tonev 6.5 In campo solo dal 75' al posto di Ciofani. Si rende subito pericolosissimo e riesce a tenere la retroguardia avversaria in costante pressione nonostante i pochi minuti a disposizione.
Frara 5.5 In campo senza brillare per soli 24', è costretto ad abbandonare il rettangolo verde per infortunio
Paganini 6 Gara di grande sacrificio spesa in larga parte nel contenimento ed a recuperar palloni importanti.
Gori 6.5 Instancabile, macina chilometri ora per interdire con vigore a centrocampo ed ora per riproporsi con audacia in fase d'attacco.
Kragl 7 Grintoso, pressa su tutti i palloni e prova a concludere in porta non appena ne ha la possibilità. Nella ripresa solo la traversa gli nega la gioia del gol. Fuciliere.
Sammarco 6.5 Attento e puntuale nelle chiusure oltre a dimostrarsi pronto ad alimentare le ripartenze offensive.
Gucher 6.5 In campo dal 24' al posto di Frara. Buon lavoro in fase d'interdizione e qualche pallone di pregio servito con accuratezza ai compagni del reparto avanzato.
Ciofani 6 Combattivo e generoso, lotta con grande coraggio su tutti i palloni. Al 75' cede spazio a Tonev.
All. Stellone 7 Porta a casa un preziosissimo punto contro i viola. Tanto cuore e sudore per un pareggio che permette ai suoi di mantenere ancora vive le speranze salvezza.

FIORENTINA
Tatarusanu 7 Impegnato in maniera anche eclatante dagli attaccanti avversari, si dimostra efficace e fortunato nel mantenere sicura la propria porta, al pari del suo collega di reparto sul versante opposto.
Astori 6 Convinta e senza sbavature di sorta la sua opera in fase difensiva.
Roncaglia 6 Deciso, difende con carattere seppur senza spingere più di tanto.
Rodriguez 6.5 Preciso ed autoritario in fase di copertura, non permette praticamente nulla a Ciofani.
Alonso 5.5 Più propulsivo nel primo tempo rispetto alla ripresa quando rallenta notevolmente la spinta fino quasi a scomparire.
Borja Valero 5 Effervescente nella prima parte della gara dove, oltre ai numerosi errori in fase d'impostazione, riesce anche a cogliere una clamorosa traversa da ottima posizione. Nel secondo tempo perde anche di brillantezza atletica.
Ilicic 5.5 Ad un primo tempo di buona intensità si contrappone invece una ripresa sottotono, almeno fino all'85' quando esce in favore di Babacar.
Vecino 6.5 Gran lavoro di quantità in mezzo al campo, dove gestisce e distribuisce un gran numero di palloni ai compagni. Un paio di occasioni non troppo fortunate a condire una prestazione nel complesso più che soddisfacente.
Badelj 6 Non manca lo spirito di sacrificio ma la precisione decisamente sì. Al 72' esce in favore di Zarate.
Tello 5.5 In campo dal 63' al posto di Bernardeschi. Una mezz'oretta di movimento ma senza riuscire a concludere nulla di concreto.
Bernardeschi 5.5 Soffre l'asfissiante marcatura di Pavlovic che non gli concede mai respiro. Un paio di volte al tiro ma senza risultare determinate. Al 63' esce in favore di Tello.
Babacar s.v. In campo solo dall'85' al posto di Ilicic. Non giudicabile.
Zarate 5.5 In campo dal 72' al posto di Badelj. Visibile giusto per una punizione dal limite battuta alta sopra la traversa. Pochino.
Kalinic 6 Caparbio, ci prova e ci riprova ma se non è Leali, sono il palo o addirittura Blanchard ad opporsi alle sue conclusioni. Murato.
All. Sousa 6 Secondo pareggio di fila, per non dire seconda clamorosa occasione sprecata. Manca di far bottino pieno contro Hellas Verona e Frosinone ma riesce comunque a restare agganciato all'Inter. Resta il dubbio se sia più fortunato anziché no.