Serie A, Chievo-Napoli: formazioni, diretta, pagelle. Live

2015-10-26 08:00:00
Serie A, Chievo-Napoli: formazioni, diretta, pagelle. Live
Pubblicato il 26 ottobre 2015 alle 08:00:00
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Chievo-Napoli: cronaca, pagelle e tabellino

Al Bentegodi il Napoli di Sarri vince la quarta partita consecutiva in campionato. Decide uno splendido sinistro di Higuain al 59' su assist di Ghoulam. Per il Chievo continua il periodo di flessione dopo l'ottimo avvio di stagione. Maran si fa espellere nel finale, palesando il nervosismo di un Chievo che lotta ma non riesce a trovare la via del gol. E Napoli nel frattempo non smette di sognare.  

Maran in occasione della sfida alla banda Sarri ritorna al 4-4-2. Il tecnico dei veronesi rinuncia a Birsa e rimanda in campo dall'inizio Simone Pepe come esterno in un 4-4-2 in fase di possesso, mentre quando la palla è del Napoli l'ex Juve è il primo a portare il pressing su Jorginho, autentico faro delle manovre azzurre.

La partita inizia subito con i partenopei a gestire le operazioni e il Chievo pronto a ripartire alla minima disattenzione ospite. Dopo una fase di studio, al 10' la partita si infiamma: Hysaj scende sull'out di destra e serve Callejon: lo spagnolo si libera del diretto marcatore e carica il destro ma Bizzarri è attento e respinge. Pochi istanti dopo clamorosa ripartenza dei clivensi: Castro vince un rimpallo su Hamsik e lancia in contropiede Pepe; l'ex Juve si fa quaranta metri palla al piede e libera al tiro lo stesso Castro, che a tu per tu con Reina perde l'attimo e manda a lato la più importante occasione dei padroni di casa dell'intera prima frazione. Dopo il brivido cresce a dismisura la qualità di gioco del Napoli, col Chievo che barcolla sotto i colpi di Higuain e compagni. Al 22' errore di posizionamento del centrocampo gialloblu, ne approfitta Hamsik che inventa un pallone fatato per Higuain. El Pipita entra in area ma la simultanea chiusura di Cesar e Bizzarri ne limitano la conclusione col pallone che rimbalza debolmente sul paletto esterno e si perde sul fondo. Poco dopo ancora Higuain sugli scudi: Pinzi perde un pallone sanguinoso sulla trequarti, Higuain lo raccoglie ed esplode un destro chirurgico che schizza sul palo interno, trotterella sulla riga e si perde sul fondo. Legno clamoroso per il Napoli che chiude il primo tempo all'assalto della porta di Bizzarri. Ma il Chievo tiene.    

Nella ripresa il Chievo prova ad alzare il baricentro, ma dopo 10 minuti di grande intensità i veronesi perdono nuovamente le misure e iniziano a cedere il passo a un Napoli messo in campo benissimo da Sarri e che vede in Jorginho, Hamsik e Allan i tre veri mattatori di una squadra capace di cambiare ritmo quando e come vuole. Al 59' Higuain svolta il match: gran palla di Ghoulam per l'argentino che con un movimento sontuoso si libera della marcatura di Cesar e sprigiona un sinistro di rara potenza che fulmina Bizzarri: è l'1-0. Ti aspetti la reazione del Chievo e invece è ancora il Napoli ad andare vicino al raddoppio prima con Higuain servito col contagiri da Insigne, poi con Allan, che al 70' sfiora il palo a botta sicura. Maran a questo punto si gioca il tutto per tutto: fuori Paloschi, Pinzi e Pepe, dentro Inglese, Pellisier e Birsa. Il Chievo preme, la mette sul fisico ma il Napoli non perde mai la testa e rischia solo su un dubbio rigore non concesso da Massa per un tocco di mano di Higuain in area. Maran protesta e si fa espellere poco dopo. Ma il suo Chievo non ha più le forze di attaccare e il Napoli conduce in porto una partita che gli anni passati avrebbe faticato a vincere. E questi sono segnali importanti: il Napoli, in chiave scudetto, c'è eccome.             

I ragazzi di Sarri nel turno infrasettimanale ospiteranno il Palermo di Iachini, mentre il Chievo andrà a caccia di punti a San Siro, dove farà visita al Milan.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it