Serie A: Chievo-Milan, le pagelle

2013-03-31 08:00:14
Pubblicato il 31 marzo 2013 alle 08:00:14
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Chievo-Milan: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Chievo-Milan, terminata 0-1

CHIEVO
Puggioni 5.5
Non perfetto in occasione del gol partita di Montolivo, dimostra sempre una certa insicurezza quando deve opporsi ai bolidi da fuori di Balotelli. Si riscatta solo in parte su Robinho e Ambrosini
Cesar 5.5 Duello ruvido con Balotelli, protesta spesso ma solo in pochissimi casi riesce ad anticipare il centravanti rossonero
Dramé 5.5 Stoico nel finale quando resta in campo nonostante una spalla dolorante, al termine di una gara piuttosto abulica trascorsa spesso a rincorrere Abate
Dainelli 5 Pochi interventi, quasi sempre fallosi. Evidente la differenza di passo e di forza fisica con Balotelli, che alla fine gli fa rimediare i due cartellini gialli e conclude prima del previsto la sua partita
Andreolli 5.5 Bene sul gioco aereo quando deve disinnescare i cross che arrivano dalle corsie laterali, male invece quando il Milan avanza palla al piede. El Shaarawy gli va via troppo facilmente sulla linea di fondo
Frey 5.5 Qualche affondo sulla destra e un paio di cross quando non deve arretrare per contenere gli spunti di El Shaarawy
Stoian 5.5 Entra nella ripresa ma non riesce ad incidere sulla gara. Tanto movimento, regolarmente spento sul nascere dalla difesa del Milan
Cofie 5.5 Duella spesso con il connazionale Muntari ma raramente ne esce vincitore. Tanto dinamismo, poca lucidità
Rigoni 6 Uno dei più reattivi tra gli uomini di Corini. Lotta con la grinta del capitano e non sfigura davanti ad avversari esperti come Ambrosini e Montolivo. Cala nel finale, stremato
Guana 5.5 Tanta corsa a centrocampo e una serie quasi continua di interventi fallosi prima di lasciare la scena durante l'intervallo
Luciano 6.5 Entra in campo con la giusta determinazione e per poco non sconvolge una trama già scritta con una conclusione dal limite che chiama al miracolo Abbiati. Un lampo per il Chievo in una gara decisamente buia
Paloschi 5 Gioca contro la squadra che lo ha lanciato nel grande calcio ma non si rende mai veramente pericoloso. Rischia qualcosa in un contrasto con Bonera, ne esce fortunatamente indenne. Gira spesso a vuoto
Thereau 5.5 Cerca di costruire qualcosa di buono davanti ma ha le polveri bagnate, anche a causa della pioggia costante che cade sul Bentegodi. Prova un sinistro sotto misura, troppo debole per impensierire Abbiati, e anche da trequartista non riesce mai ad illuminare la scena
Pellissier s.v. Entra nell'ultimo quarto d'ora ma non si vede praticamente mai
All.: Corini 5.5 La sconfitta di misura non spiega del tutto la differenza vista in campo tra le due squadre. I suoi corrono ma le occasioni in cui si rendono pericolosi in avanti si possono contare sulle dita di una mano. Non è con il Milan che devono arrivare i punti salvezza, va bene, ma davanti al proprio pubblico ci si aspettava maggiore vivacità

MILAN
Abbiati 6.5 Solo un intervento, ma decisivo. La conclusione di Luciano è improvvisa e precisa, lui vola a sventare il pericolo alzando oltre la traversa
Bonera 6 Attento nonostante il terreno insidioso, rischia di fare davvero male a Paloschi con un intervento tanto scomposto quanto pericoloso
Abate 7 Domina la corsia di destra, affondando regolarmente e arrivando puntualmente al cross nonostante le zone in cui il terreno del Bentegodi risulti a dir poco insidioso. Attento anche quando deve difendere
De Sciglio 6.5 Non fa niente di trascendentale ma assicura la "solita" precisione sul binario di sinistra, tenendo a bada Frey e coprendo a dovere gli spunti del Faraone.
Mexes 6.5 Il Chievo non crea molti pericoli, lui vigila con attenzione e soprattutto di testa non concede varchi
Ambrosini 6 Cuore e grinta nella zona mediana, gioca da mediano davanti alla difesa ma ha anche la palla del 2-0 davanti a Puggioni. Esita troppo e l'occasione sfuma.
Montolivo 7 Tra i migliori, e non solo per il gol che vale i tre punti. Spesso nel vivo del gioco, dialoga bene con i compagni nonostante il terreno infido, si fa trovare pronto quando Puggioni non trattiene la punizione-bomba di Balotelli. La Nazionale gli ha dato fiducia, è in crescita
Muntari 5.5 Poco lucido in alcuni frangenti, duella spesso con Cofie e prova con scarsa fortuna la conclusione da fuori. Sicuramente non una partita da ricordare
Robinho 5 L'impressione è che mentalmente sia già in Brasile. Diversi palloni persi, mai uno spunto vincente nell'uno contro uno, ha anche una chance per mettere al sicuro il risultato ma il suo diagonale non è letale. Di sicuro i pochi minuti giocati negli ultimi mesi non lo aiutano
Balotelli 7 Non segna, ed è una notizia, ma fa reparto praticamente da solo. Ingaggia un duello personale con Puggioni a base di bolidi dalla distanza che il portiere del Chievo fatica a respingere e propizia il gol decisivo di Montolivo. Fa collezionare cartellini gialli alla difesa di Corini, costringe Dainelli all'espulsione ed è bravo a non reagire quando gli interventi diventano particolarmente spigolosi
Niang s.v. In campo negli ultimi minuti, non ha occasioni per mettersi in mostra
El Shaarawy 6.5 Non entra nel tabellino dei marcatori ma regala diverse perle nonostante la pioggia. Dribbling, sombreri, spunti sulla linea di fondo, a dimostrazione di un tasso tecnico superiore.
All.: Allegri 7 Il suo Milan continua a correre. La Juventus forse è troppo distante ma la candidatura per il secondo posto è sempre più autorevole. Imbattuto nel 2013, conquista tre punti senza mai spingere seriamente sull'acceleratore. La gara con la Fiorentina in programma nel prossimo turno sarà decisiva, può contare su uomini in forma e decisi a conquistare un piazzamento Champions dopo un avvio di stagione in salita.