Serie A: Chievo-Atalanta 1-0, gol e highlights. Video

2015-12-14 00:01:00
Pubblicato il 14 dicembre 2015 alle 00:01:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Finisce 1-0 il match del Bentegodi tra Chievo e Atalanta, valido per la 16a giornata di campionato. Autore della rete decisiva è Birsa, al 75’, su assist di Meggiorini. I padroni di casa ritrovano la vittoria in casa, che mancava da settembre. I bergamaschi subiscono invece una brusca frenata, dopo le belle prestazioni con Roma e Palermo. Peccato per le due inutili espulsioni di Cherubin e Kurtic, che la prossima giornata complicheranno la vita a Reja.

Entrambe le formazioni scendono in campo con il piglio giusto e la volontà di cercare subito la rete. La prima occasione per i padroni di casa arriva dai piedi di Castro che cerca la porta con un tiro da fuori area ma il pallone si spegne sul fondo. La risposta bergamasca è opera di De Roon al 18’: l’olandese conquista palla sulla trequarti ed esplode il destro dal limite ma la palla esce di poco a lato. Le due difese sono schierate in maniera impeccabile e le punte non riescono a trovare gli spazi necessari per provare a segnare: gli unici tentativi sono figli di conclusioni da fuori area. Al 28’ è il capitano veneto, Hetemaj, che cerca la porta con una potente conclusione dai 25 metri ma il pallone esce alto sulla traversa. L’Atalanta, nonostante l’ottima qualità tecnica in attacco, non riesce a creare delle azioni pericolose. Al 35’ Hetemaj reagisce male dopo un fallo su Grassi e tira un calcetto al numero 88: giallo per lui e per Raimondi, che eccede nelle proteste. Gomez tra il 37’ e il 38’ va in porta due volte con due siluri dal limite ma prima Bizzarri e poi la misura sbagliata negano la gioia del gol al Papu. A tempo scaduto Denis indirizza di testa il pallone ma il tiro esce di poco.

Pronti via e il Chievo si rende pericoloso con una bella percussione di Gobbi che, in area dopo uno scambio con Meggiorini, non riesce a trovare la porta da posizione defilata. I ritmi, nella ripresa, si abbassano sensibilmente. Al 62’ Birsa si accentra e cerca la porta con una botta da fuori area ma il pallone finisce sul fondo. Al 66’ succede di tutto: Cherubin e Paloschi arrivano ad un testa a testa in area e l’attaccante veneto si butta a terra. Pasqua ferma il gioco, estrae il rosso per il difensore e decreta il rigore per i padroni di casa. Dagli undici metri però la punta sbaglia e Sportiello si prende l’abbraccio dei compagni. A quel punto i veneti, forti della superiorità numerica, si riversano nella metà campo avversaria. Al 73’ Radovanovic scalda le mani a Sportiello con una bomba da punizione ma il portiere riesce a deviare con le ginocchia. Al 75’ arriva però il gol vittoria: Meggiorini, sul fondo, mette la palla in area e da due passi, con il sinistro, Birsa insacca ed esulta. Reja allora prova a invertire il senso di marcia con i cambi a disposizione ma la gara è sempre condotta dai gialloblu. Allo scadere Kurtic stende Hetemaj per l’ennesima volta nel corso della partita: Pasqua ammonisce il centrocampista che non la prende bene e applaude l’arbitro. Questo è abbastanza per estrarre il rosso diretto e far concludere la gara dei bergamaschi in 9.

Nella prossima giornata il Chievo andrà a Firenze contro la Fiorentina mentre Reja dorvà ridisegnare una formazione per affrontare il Napoli a Bergamo.