Serie A, Carpi-Sampdoria: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-01-17 17:00:24
Pubblicato il 17 gennaio 2016 alle 17:00:24
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Il Carpi sfrutta al massimo le reti di Lollo al 28’e Mbakogu, su rigore, al 55’e le grandi parate di Belec per superare 2-1 la Sampdoria e infilare la seconda vittoria consecutiva. Rammarico per i blucerchiati, puniti oltre i propri demeriti: una traversa di Cassano e un palo di Fernando, tante occasioni non concretizzate. Non basta il gol di Correa al 33'.

Inizio di gara sonnolento, per oltre venti minuti l’unica azione degna di nota è un colpo di testa di Cassano, servito su punizione da Eder, che finisce in rete: il gol viene annullato, giustamente, per fuorigioco al 14’. La partita si sveglia dal minuto 24: contropiede di Correa, apertura per Soriano che serve Cassano davanti a Belec, ma il portiere ribatte il tiro e chiude poi su Fernando. Quattro minuti dopo, passano in vantaggio i padroni di casa: incursione in area di Di Gaudio stoppato dalla difesa blucerchiata, il pallone arriva a Lollo che si allarga e batte Viviano in diagonale. 1-0 Carpi. La gioia dei biancorossi dura poco, al 33’ la Samp pareggia: invenzione di Soriano che lancia in area Correa, diagonale da sinistra ed è 1-1. Al 37’, pallonetto da fuori area di Cassano che scavalca Belec ma la traversa salva l’estremo difensore. Minuto 43: invitante palla messa in mezzo da Di Gaudio, Pereira anticipa Mbakogu a un passo dalla linea di porta.

Inizio ripresa tranquillo, ma al 55’il Carpi si riporta avanti: ingenua spinta in area di Fernando a Di Gaudio, punita da Mariani con il calcio di rigore. Mbakogu dal dischetto spiazza Viviano e firma il 2-1. La Samp reagisce ma apre spazi invitanti per il contropiede dei padroni di casa: al 59’ Mbakogu ci riprova ma il suo diagonale è respinto da Viviano. Minuto 62, punizione di Fernando, che all’andata aveva segnato proprio su calcio piazzato: stavolta il pallone centra il palo. Montella getta nella mischia Carbonero e Muriel ma è ancora Mbakogu a sfiorare il gol: al 70’ supera grazie a un rimpallo Viviano ma trova Silvestre pronto a respingere sulla linea. Passa un minuto ed Eder pesca Muriel a centro area: stop e girata repentina che Belec respinge d’istinto. 76’, Carbonero mette in mezzo, Correa prima svirgola poi serve Soriano che calcia a lato. Entra nella Samp anche Rodriguez, la gara si fa sempre più nervosa con gli ospiti che stringono d’assedio il Carpi. Emiliani in 10 all’86’ per il secondo giallo a Gagliolo. Ultima grande occasione per i liguri al minuto 88: Belec sbaglia il tempo dell’uscita su corner di Fernando ma Regini, di testa, non inquadra la porta. Nei 5’ di recupero gli uomini di Castori riescono a tenere la Samp lontana dall’area e festeggiano, al triplice fischio finale, il sorpasso al Frosinone. Prossimo turno a San Siro contro l’Inter per gli emiliani, mentre i blucerchiati ospiteranno il Napoli.