Serie A: Cagliari-Milan, le pagelle

2013-02-10 18:00:23
Pubblicato il 10 febbraio 2013 alle 18:00:23
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Cagliari-Milan: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Cagliari-Milan, terminata 1-1.

CAGLIARI
Agazzi 7 Due miracoli su Bojan e Balotelli nel finale a coronamento di una partita di sicurezza. Si arrende solo al rigore scagliato con freddezza dal 45 rossonero.
Astori 5.5 Butta via con il doppio giallo per il fallo da rigore su Balotelli una partita da difensore con una buona tecnica. Si perde sul più bello e fa sudare sette camicie ai suoi negli ultimi minuti di partita.
Pisano 6.5 Non riesce ad avanzare con continuità, ma là dietro è un muro. El Shaarawy fatica a trovare spazio così come gli altri giocatori spostati da Allegri sulla sua zona di competenza.
Ariaudo 6 Venti minuti di sacrificio in cui partecipa alle barricate degli ultimi minuti.
Rossettini 7 Ogni pallone che passa dalle sue parti è sua preda. Gioca con calma e senza fronzoli. Non vuole rischiare e, quando c'è da liberare l'area, lo fa con forza.
Murru 6.5 Niang non lo spaventa più di tanto e man mano prende confidenza. Dimostra sicurezza davanti alla cresta insolente del francese.
Ekdal 6.5 Un mastino in mezzo al campo. Arriva anche al tiro e mette i brividi ad Abbiati. Nel finale, lo vedi ringhiare e recuperare ancora palloni. Non molla mai.
Cossu 6 Gli basta poco per saltare Mexes, ma non incide più di tanto. Il Milan della ripresa lascia pochi palloni giocabili al suo Cagliari.
Conti 6.5 In mezzo al campo detta i tempi con esperienza. Al bacio il pallone per la testa di Ibarbo per il provvisorio vantaggio del Cagliari.
Dessena 6 E' lui quello meno in vena del suo centrocampo. Un fallaccio su Balotelli gli costa il giallo.
Ibarbo 6.5 Si mangia due gol davanti alla porta, ma la mette dentro al 45' con una bella girata di testa. Fa venire i brividi a Mexes e Zapata.
Thiago Ribeiro 6 Senti il suo nome quando c'è da battere un corner e in poche altre occasioni. Non è in giornata ed esce dal campo al 56'.
Sau 6 Qualche buona giocata nel primo tempo. Si spegne con il passare del tempo. Una giornata di riposo per il bomber del Cagliari fatto in casa.
Pinilla s.v. Poco più di un quarto d'ora in campo: ingiudicabile.
All.: Pulga 7 Il Cagliari, dopo aver battuto la Roma, ferma il Milan in casa. La sua squadra è arrembante, volenterosa e promettente.

MILAN
Abbiati 6 Non fa un miracolo su Ibarbo. C'è da compatirlo: non sarà stato facile per lui passare da Nesta e Thiago Silva alla coppia da horror (con rispetto parlando) Zapata-Mexes.
Zapata 5 Il numero uno. Sì, ma della banda del buco. Si perde Ibarbo al momento del gol e sforna una frittata dietro l'altra là dietro. E i tifosi del Milan, seduti in poltrona, invocano l'ingresso di uno Yepes qualunque. Da censura.
Abate 6 I suoi cross spesso fanno il solletico agli avversari, ma in avvio di primo tempo si rende protagonista di un salvataggio su Ibarbo. Più incisivo nel finale di gara.
De Sciglio 6 Dopo una partita di alti e bassi, arriva al tiro e chiama al miracolo Agazzi. Dopo quella respinta, arriva il fallo di Agostini su Balotelli e il pari del Milan. Presente al momento giusto.
Mexes 5 Avete presente Thiago Silva con la sua classe, la sua capacità di uscire palla al piede dall'area e di recuperare il pallone in extremis? Ecco, tifosi del Milan, piangete pure. Il francesone sfigura di fronte agli attaccanti del Cagliari. Domanda: contro Messi cosa combinerà?
Boateng 6 Ci prova con almeno un paio di tiri in porta, anche se non tutti precisissimi.
Ambrosini 6.5 Lotta come un dannato. Un buon tiro nel primo tempo, tanta sostanza in mezzo e una serie di folate. Si fa ammonire ma gioca sempre con il cuore in mano.
Flamini 6 Il duello con Ekdal lo perde ai punti, ma non si tira mai indietro. Anche se non ha i piedi vellutati di Montolivo, si fa vedere in avanti con insistenza.
Muntari 6 Alla prima da titolare quest'anno, non riesce ad eccellere e fatica a vincere i duelli in mezzo al campo con gli avversari. Ha paura di forzare, però non si fa intimidire dagli avversari.
Robinho s.v. Resta in campo solo per dieci minuti più recupero.
Bojan 6.5 Combina più lui in 25' di Niang in una partita. Apre sempre il gioco e nel finale fa bruciare i guanti di Agazzi.
Balotelli 7 Tre gol in due partite, il secondo su rigore. Sbaglia da due passi alla fine, ma è lui a prendersi la squadra sulle spalle. I cagliaritani usano le maniere forti nei suoi confronti: fa ammonire Astori e Dessena. Ancora di salvezza.
Niang 5.5 Si specchia troppo nelle sue qualità e finisce per perdere una marea di palloni. Gioca a testa bassa e non riesce a fare faville come nelle ultime partite. Inconcludente.
El Shaarawy 5.5 Va a sbattere contro la difesa del Cagliari e non riesce a fare neanche un tiro in porta. Dopo aver tirato la carretta per 23 giornata, ecco una delle pochissime giornate no del suo campionato.
All.: Allegri 6 Riesce a non uscire da Is Arenas con zero punti per merito di Balo. Sbaglia, però, a cacciare El Shaarawy prima di un inconcludente Niang. La sua difesa non è da Champions: deve rassegnarsi.