Serie A: Bologna-Napoli 3-2, gol e highlights. Video

2015-12-07 00:01:31
Pubblicato il 7 dicembre 2015 alle 00:01:31
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Costa carissimo il pranzo in Emilia al Napoli: dopo tredici giornate la squadra di Sarri torna ad assaggiare il sapore della sconfitta cadendo 3-2 al Dall'Ara nel lunch match della 15esima giornata di Serie A. A giustiziare l'ormai ex capolista è l'atteggiamento caparbio del Bologna, capace di andare sul 3-0 grazie alla doppietta di Destro e al gol di Rossettini. Inutile la doppia fiammata nel finale di Higuain, con l'ex Donadoni che si gusta una rivincita dolcissima.

L'ex ct azzurro riesce là dove Mancini aveva tentato ma fallito nel big match del San Paolo: pressare subito forte i creatori di gioco del Napoli (Jorginho e Allan) per togliere fosforo e fiato al palleggio azzurro. In questo senso, il primo tempo rossoblù è riuscitissimo: al 14' il Bologna colpisce d'infilata. Palla recuperata da Diawara che si trasforma in assist per Destro, con l'ex Roma che arpiona tenendo a distanza Albiol e battendo un non perfetto Reina. Hamsik e compagni non fanno in tempo ad assimilare lo svantaggio che il Bologna si ripete: corner dalla sinistra di Brienza, Koulibaly si fa una dormita e Rossettini appoggia di testa alle spalle di Reina. Dall'altra parte del campo due guizzi superlativi di Mirante su Callejon tengono a bada la rabbia ospite.

Nella ripresa felsinei che si presentano con un atteggiamento più riflessivo, e il Napoli allora prende il comando delle operazioni: al 52' Higuain spara alto al termine di una bella azione corale, e due minuti dopo una percussione centrale di Allan  scuote il Dall'Ara. La dea bendata però oggi sembra avere a cuore la causa rossoblù, perchè al 60' da un contrasto tra Hamsik e Diawara il pallone diventa buono per Destro, che scatta per primo sulla palla vagante e calcia a rete. Tiro apparentemente non irresistibile, ma la papera di Reina spiana la strada alla prima doppietta stagionale dell'ex Roma. Per il Bologna la scorpacciata potrebbe essere ancor più copiosa (Mounier al 72' si mangia un gol fatto), ma Higuain pare avere altri piani: l'ex Real Madrid in tre minuti rischia di pareggiare il match. All' 87' prodezza volante su cross di Insigne che lascia di stucco Mirante, così come il destro a seguire del Pipita dopo un controllo che manda fuori tempo Oikonomou a 90' già scoccato (quattordicesimo gol in campionato, capocannoniere senza rivali). Il Napoli però si riprende tardi e si rialza da tavola nuovamente alle spalle dell'Inter: partenopei inchiodati a quota 31 punti, quasi il doppio rispetto al Bologna di Donadoni che sale così a 16.