Serie A, Basket: una spenta Milano passa a Capo d'Orlando e resta in vetta

2017-10-15 20:41:02
Serie A, Basket: una spenta Milano passa a Capo d'Orlando e resta in vetta
Pubblicato il 15 ottobre 2017 alle 20:41:02
Categoria: Serie A Basket
Autore: Luca Servadei

Credit immagine: imagephotoagency.it

Terza vittoria in campionato per l'Olimpia Milano che passa 62-68 al Pala Fantozzi contro Capo d'Orlando. I biancorossi, reduci dall'ottima prova in Eurolega contro il CSKA Mosca, soffrono più del previsto con i siciliani ma sfruttano la buona partenza e poi si salvano nel finale dopo essere finiti anche in svantaggio. 15 i punti del solito Jordan Theodore, ai quali si aggiungono i 12 di Micov, alla sua miglior partita con la maglia dell'Olimpia.
 
L'Olimpia Milano dimentica la sconfitta in Eurolega contro il CSKA Mosca e trova il suo terzo successo in campionato. Proprio come avvenuto nel derby contro Varese, i biancorossi devono però sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione della Betaland Capo d'Orlando, brava a dare filo da torcere fino all’ultimo possesso ai meneghini. Partono subito forte gli uomini di Simone Pianigiani, che chiudono il primo quarto sul punteggio di 11-16 grazie ai canestri di Gudaitis e Micov. I padroni di casa, però, non si scompongono e rispondono colpo su colpo ai tentativi di fuga di Milano. Wojciechowski si sblocca dall'arco dei tre punti, mentre la bomba di Edwards vale addirittura il sorpasso sul 28-26. Jordan Theodore, il grande protagonista di questo inizio di stagione meneghina, sale in cattedra e piazza il break che consente all'EA7 di andare al riposo sul punteggio di 31-33.
 
Al rientro sul parquet non cambia la musica con l'equilibrio che non sembra intenzionato a spezzarsi. Milano soffre a rimbalzo la fisicità dei siciliani e, soprattutto, non va mai in lunetta, non riuscendo così a trovare punti preziosi a cronometro fermo. Goudelock spara a salve dall'arco dei tre punti e i padroni di casa ne approfittano per riportarsi sul -2 con i canestri del sorprendente Atsur. Bertans suona il primo colpo con la tripla del +5, ma poi sbaglia un paio di scelte consecutive, così la squadra di Di Carlo ne approfitta e dopo tanto rincorrere mette la testa avanti con il tap-in di Delas che spaventa Milano. A togliere le castagne dal fuoco per la squadra di coach Simone Pianigiani ci pensa Micov con il canestro che risveglia l'EA7, seguito dalla tripla del pareggio a quota 55 di Goudelock. Negli ultimi minuti, proprio come sul finire di primo tempo, Jordan Thedore, il grande protagonista di questo inizio di stagione meneghina, segna tutti i canestri decisivi che permettono a Milano di chiudere i conti sul 62-68 finale che vale il terzo successo consecutivo in campionato e la testa della classifica.
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it