Serie A: Atalanta-Pescara, le pagelle

2013-03-10 15:33:49
Pubblicato il 10 marzo 2013 alle 15:33:49
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Atalanta-Pescara: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Atalanta-Pescara, terminata 2-1


ATALANTA
Consigli 6 Non è prtaicamente mai impegnato. Si limita a prendere un po' di sole e all'ordinaria amministrazione.
Del Grosso 6.5 Sbaglia qualche controllo di troppo sulla sinistra. Ma è anche bravo a mettere in mezzo almeno due palloni pericolosissimi. In crescita rispetto al giocatore di qualche mese fa.
Stendardo 6 Un po' più nervoso del solito, si becca con D'Agostino a centrocampo e viene ammonito. Per il resto una gara tranquilla, onsiderato che il tridente pescarese non ha creato grandi problemi.
Lucchini 6.5 Non segna in serie A dal 2004, anche se oggi ci ha provato con una bella girata, parata da Pelizzoli. Infonde la sicurezza necessaria al reparto. Veterano.
Raimondi 6.5 Gara attenta e anche di spinta. Corre un sacco e non concede niente sulla sua fascia di competenza.
Biondini 6 Primo tempo di fatica, nel secondo tempo migliora e serve anche il bell'assist per il secondo gol di Denis. Tanta quantità.
Bonaventura 7 Non sbaglia quasi niente, spinge sulla sinsitra ma è capace anche di accentrarsi per andare a prendersi i palloni più difficili. Si procura il rigore ddel pareggio. Nel finale segue i dettami di Colantuono, tiene palla e aspetta di subire fallo. Un gioiellino.
Radovanovic 5 Il peggiore degli orobici. Dovrebbe fare il regista al posto di Cigarini ma è troppo lento. Ci mette troppo tempo per impostare la manovra e perde un pallone pericolossimo in mezzo al campo. A rilento.
Giorgi 5.5 Non brilla sulla fascia destra. Parte titolare ma nel secondo tempo Colantuono lo sostituisce per Brienza. Si impegna ma non trova il guizzo giisto.
Cazzola 6 Gioca un quarto d'ora, dando il suo contributo per portare a casa i tre punti decisivi per la salvezza.
Brienza 6 All'ultimo secondo gli capita la palla del 3 a 1, ma calcia alto e cadendo si fa male alla spalla. Sfortunato.
Denis 7.5 Con la doppietta di oggi, arriva a quota 11, doppia cifra anche per quest'anno. Tocca meno palloni del solito ma si fa sempre trovare al posto giusto nel momento giusto. Letale.
De Luca 6 Tanta buona volontà, ma anche qualce errore di troppo. Avrà tempo per farsi.
Livaja 5.5 Tanto impegno e abnegazione, ma oggi non ne azzecca molte. Esce per lasciare spazio al giovane De Luca. Da rivdere.
All. Colantuono 7 Quando l'Atalanta va sotto, si toglie la giacca e incita i suoi senza sosta. La salvezza è quesi raggiunta, i suoi meriti sono evidenti. Si fa espellere nel finale per proteste. Vulcanico.

PESCARA
Pelizzoli 6 E' crescito nel vivaio dell'Atalanata, ma oggi prende un gol su rigore e su un tiro imparabile da due metri. Non è stato poi chiamato a grandi interventi durante la partita.
Bocchetti 5.5 Una giornata non certo impeccabile di tutto il pacchetto arretrato. Lui non sfigura ma la difesa abruzzese è troppo perforabile.
Zanon 5 Il peggiore della difesa. Procura il rigore per un fallo ingenuo su Bonaventura in posizione, tra l'altro, defilata. Sbaglia tanti controlli e non azzecca i tempi delle entrate. In serie A servirebbe un po' più di esperienza.
Bianchi Arce 5.5 Gioca una ventina di minuti ma non si fa notare in positivo.
Kroldrup 6 Torna a giocare titolare nel nostro campionato dopo parecchio tempo. Non ha ancora la condizione migliore, ma gioca una gara attenta, concedendosi anche qualche sortita offensiva.
Cosic 5.5 Poco lucido nelle chiusure decisive. Cerca di tenere in piedi la difesa, la peggiore della serie A. Impresa disperata.
Cascione 6 Si salva nella debacle pescarese. Si muove con efficacia sull'esterno e crea spazi per l'inserimento degli altri centrocampisti.
Togni 5.5 Dovrebbe mettere ordine in mezzo al campo. Ma perde un paio di palloni insidiosissimi. Gioca un tempo ma non entra in partita.
D'AGOSTINO 7 Gioca un tempo, poi è costretto a lasciare il cmapo per un problema alla gamba. Segna un gol bellissimo che merita mezzo punto in più in pagella. ordinato nell'impostare la manovra, nel secondo tempo la sua assenza si sente.
Blasi 5.5 Si posizona davanti alla difesa con il compito di arginare le offensive neroazzurre. Non gli riesce molto bene.
Weiss 6 Il talento c'è. E' ancora un po' acerbo, ma lascia intuire delle buone possibilità tecniche. Deve lasciare il campo per una botta nella ripresa.
Vukusic 5 Sempre anticipato dagli avversari, mai pericoloso. Assolutamente fuori posto in un attacco da serie A. Impalpabile. Sculli 6.5 In campo con la fascia da capitano, lotta su ogni pallone. Non sta mai fermo e suona la carica ai suoi. L'ultimo a mollare. Un esempio.
Celik 6 Ha il merito di dare un po' di vivacità al reparto offensivo. magari sarebbe stato più utile alla causa in campo prima al posto di Vukusic.
All. Bucchi 6 Il sei d'incoraggiamento. E' il più giovane tecnico della serie A. Per un tempo il Pescara gioca con motivazione, ma poi i limiti tecnici sono saltati fuori. E in questo caso l'allentaore può fare poco.