Serie A: Atalanta-Milan, le pagelle

2013-01-27 18:00:06
Pubblicato il 27 gennaio 2013 alle 18:00:06
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Atalanta-Milan: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Atalanta-Milan, terminata 0-1.

ATALANTA
Consigli 6 Superato dal diagonale di El Shaarawy che decide la gara, tiene in vita i suoi nel finale respingendo la conclusione sottomisura di Flamini. Per il resto non deve fare molto altro
Matheu 5.5 Entra dopo l'espulsione di Brivio per ricostruire il reparto arretrato. Si limita al contenimento e rimedia anche un giallo dopo un contatto con Abbiati
Brivio 5 Ottimo nel primo tempo, quando contiene bene Niang e affonda regolarmente sulla sua corsia. Sconsiderato nella ripresa per i due cartellini rimediati ingenuamente in meno di un quarto d'ora che lasciano l'Atalanta in dieci uomini
Stendardo 5.5 Duello fisico con Pazzini per tutta la gara, con qualche affanno di troppo
Canini 6 Preciso nelle chiusure nonostante l'autorete contro il Cagliari, sicuro anche nel gioco aereo
Ferri s.v. Deve arrendersi dopo 24 minuti per un problema muscolare
Carmona 5.5 Discreto in fase di contenimento, prova qualche inserimento in avanti ma rimedia solo un giallo, giusto, per simulazione
Raimondi 5 Entra per l'infortunato Ferri e dopo pochi minuti El Shaarawy lo brucia nello scatto siglando il gol che decide l'incontro. Nel resto della partita fatica a contenere gli avversari che si muovono nella sua zona, dimostrando un ingiustificato nervosismo nel finale
Biondini 6 Polmoni e grinta, forse troppa, per contenere la manovra rossonera. Nervoso nel finale, ci prova anche dalla distanza, con scarsa mira
Bonaventura 5.5 Bene in avvio, quando cerca lo spunto per sorprendere la retroguardia rossonera. Colantuono lo sposta sulla sinistra, lui cala in maniera evidente con il passare dei minuti
Cigarini 6 Metronomo poco incisivo, si limita ad un lavoro ordinario, sicuramente penalizzato da un terreno di gioco non perfetto
Parra 5.5 Prima da titolare per l'attaccante argentino. Tanto sacrificio ma, come per Denis, poco costrutto. Non sembra ancora pronto per le difese di Serie A, Colantuono la vede diversamente
Denis 5.5 Tanto movimento in avanti ma poca concretezza. Ha una buona occasione su un cross basso di Bonaventura ma non colpisce come dovrebbe. Appannato, in diverse occasioni sembra pestarsi i piedi con Parra
Budan s.v. Torna a Bergamo dopo sette anni, ha giusto il tempo di qualche sponda aerea
All.: Colantuono 5.5 Si fa coinvolgere dal nervosismo nel finale di gara e rimedia un'espulsione, forse evitabile, per qualche protesta di troppo. L'Atalanta fa troppo poco per recuperare lo svantaggio, con il doppio giallo a Brivio che sicuramente non aiuta. Preoccupa la serie di risultati negativi, serve ritrovare la brillantezza di inizio stagione

MILAN
Abbiati 5.5 Mai chiamato in causa dagli attaccanti di Colantuono, dimostra però poca sicurezza in diverse uscite
Zapata 5.5 Denis e Parra non sono in giornata di grazia, il colombiano prova ugualmente a complicarsi la vita con qualche intervento troppo leggero. Il fantasma di Thiago Silva continua ad aleggiare a Milanello
Abate 6.5 Alterna la prudenza in fase difensiva a qualche sgroppata sulla corsia di destra, crescendo fisiologicamente dopo l'espulsione di Brivio. Resta invece in trincea nei minuti finali
Mexes 6 Sempre nel vivo quando ci sono scintille in campo, gioca una partita stranamente attenta, regalando anche un disimpegno acrobatico nel finale
Traoré s.v. In campo negli ultimi minuti, da comparsa
Constant 6.5 Non fa niente di eccezionale, ma presidia con ordine e intelligenza tattica la corsia di competenza, assicurando anche qualche discesa. In crescita, da rivedere contro avversari tecnicamente più smaliziati
Boateng 5 A tratti irritante, si limita ad appoggi elementari e spesso li sbaglia. Mai propositivo, probabilmente non sente come suo il ruolo del centrocampista. Di sicuro non rispecchia il numero che porta sulla schiena
Flamini 6 Lottatore come al solito, non tira mai indietro la gamba, soprattutto nel finale. Ha l'occasione del 2-0 ma, solo davanti a Consigli, si fa respingere la conclusione dal portiere atalantino
Montolivo 6.5 Torna a Bergamo e gioca una partita lineare ma ordinata. Si fa trovare sempre libero dai compagni e non si risparmia quando c'è da rincorrere.
Robinho s.v. Pochi minuti in campo, per il momento è dietro nelle gerarchie di Allegri
Pazzini 6 Lotta continua sul piano fisico con Stendardo, non riesce a trovare l'anticipo giusto per continuare la serie positiva di gol nelle ultime gare.
Niang 6.5 A corrente alternata ma dà sempre la sensazione di poter creare qualcosa di importante. Regala una serie di assist interessanti prima del tocco che permette ad El Shaarawy di sbloccare il risultato. Suo anche lo spunto che porta al primo giallo di Brivio. Diamante grezzo, può crescere, soprattutto se non arriva Balotelli
El Shaarawy 6.5 Non fa molto nel corso della gara ma il gol numero 15 in campionato vale i tre punti e consolida la rincorsa rossonera al terzo posto. Generoso nei ripiegamenti, è bravo nel controllo e nel bruciare sullo scatto Raimondi in occasione del diagonale vincente
All.: Allegri 6.5 Conferma l'ottimo avvio del 2013, con dieci punti in quattro gare e terzo posto ora lontano solo sei lunghezze. L'acquisto di Zaccardo puntella un reparto difensivo oggi imbattuto ma spesso incerto, l'arrivo di Balotelli potrebbe rappresentare un'arma in più nella scalata alla Champions