Serie A, Atalanta-Juventus: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-03-06 17:15:58
Pubblicato il 6 marzo 2016 alle 17:15:58
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

La Juventus si rialza subito dopo la brutta prestazione in Coppa Italia contro l'Inter e dimostra, ancora una volta, di essere insuperabile in campionato. I bianconeri battono l'Atalanta 2-0 e lasciano Bergamo con in tasca la nona gara senza subire gol. A decidere il match le reti di Barzagli nel primo tempo e lo spettacolare raddoppio di Lemina nella ripresa. I nerazzurri non si fanno travolgere e vanno anche vicini al pareggio con De Roon al 40' ma la difesa di Allegri è solidissima e Buffon, come sempre, impeccabile. Momento difficile ora per Reja, a solo più quattro dal terzultimo Frosinone, mentre la Juve resta sola in testa alla classifica con il Napoli lontano tre lunghezze.

La squadra di allegri parte forte, soprattutto grazie alle splendide giocate che portano le firme di Pogba e Khedira. Sono proprio loro i protagonisti della prima vera palla gol della gara: al 10' il francese illumina la scena con uno spettacolare colpo di tacco, la palla finisce a Pereyra che pesca il tedesco in area. Solo un grande Sportiello riesce ad evitare il gol. Cinque minuti dopo arriva la replica dei padroni di casa: Toloi pesca Cigarini in mezzo all'area ma la sua conclusione al volo non impensierisce Buffon. E così arriva il gol dei bianconeri: al 24' corner di Dybala, torre di Mandzukic e tap-in vincente di Barzagli da pochi passi. Bianconeri meritatamente avanti, ma i padroni di casa non stanno a guardare. Al 40' Marchisio perde un brutto pallone a metà campo, Borriello è bravissimo a rubarglielo e ancora di più a pennellare un cross perfetto per De Roon. La bella conclusione al volo del centrocampista nerazzurro trova però il solito impeccabile Buffon.

Nella ripresa la Juve appare più stanca e meno affamata. Pogba sbaglia molto, Mandzukic ruba un pallone a Sportiello ma non riesce a depositarlo in rete. Così Allegri manda in campo Lemina e il francese si inventa un gol straordinario nel finale. All'86' l'ex Marsiglia si libera di due avversari e con un esterno destro da fuori area trova il raddoppio.  Un gol che spezza le ali ai padroni di casa, pericolosi solo un minuto prima con Toloi (fermato per un tocco di mano) e uno dopo con Masiello, su cui Buffon si supera come al solito.

I biaconeri sono attesi già venerdì prossimo dal Sassuolo, mentre l'Atalanta andrà alla disperata ricerca di punti salvezza contro la Lazio domenica prossima.