Serie A: Atalanta-Inter 1-1, le pagelle

2016-01-16 18:30:45
Pubblicato il 16 gennaio 2016 alle 18:30:45
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Atalanta-Inter, terminata 1-1

ATALANTA

Sportiello 6 Sfortunato e incolpevole sull'autogol di Toloi, per il resto è ordinaria amministrazione.
Conti 6 Il giovane laterale mostra freschezza e grande velocità: a tratti però finisce nell'ombra.
Masiello 6.5 Sicuro nei colpi di testa, si esibisce più volte in anticipi di gran classe: ottima prova.
Dramé 7 Propizia l'autorete di Murillo ed è una costante spina nel fianco: tra i migliori in campo.
Bellini 6 Gli ultimi venti minuti sulla fascia al posto dello stremato Conti: sbaglia poco, sufficiente.
Cherubin 6 Prova senza sbavature, rapido nell'accorciare e sicuro sulle palle alte: concede poco.
Toloi 5 Falloso ad inizio gara, paga il nervosismo con un maldestro rinvio che diventa un'autorete.
Gomez 6.5 Leader dei bergamaschi, vuole sempre il pallone e inventa: Monachello non sfrutta i suoi assist.
Diamanti s.v. L'ultimo scampolo di partita mostra la solita classe ma una condizione atletica non ottimale.
Kurtic 6.5 Corre tantissimo, recuperando palloni e inserendosi coi tempi giusti in avanti: sfiora il gol.
Migliaccio s.v. Per lui una manciata di minuti di solidità sulla linea mediana. Ingiudicabile.
Cigarini 6.5 Attacca e difende. E si vede negare il gol da una parata mostruosa di Handanovic.
De Roon 6 Metronomo del centrocampo, alterna però belle geometrie ad alcuni errore banali.
Monachello 6.5 Corre, si sacrifica ed è più volte pericoloso: ha sulla coscienza però un gol da metri zero.
All. Reja 6.5 Alla fine applaude ma sa che con un po' più di cinismo poteva portare a casa tre punti: ottima prova.

INTER
Handanovic 7.5 La parata sul tiro a botta sicura di Cigarini è impressionante. Ma anche su Monachello e Toloi è super.
Telles 5.5 Spinge poco sulla corsia sinistra, seppur il giovane Conti non sia un cliente così ostico.
D'ambrosio 5 Dramé lo mette in costante apprensione, poi quando sale è poco preciso al momento del cross.
Murillo 4.5 Sfortunato in occasione dell'autorete, ma appare sempre poco concentrato: tantissimi errori.
Miranda 6 L'unico del pacchetto arretrato a strappare la sufficienza: anche lui però ha visto giorni migliori.
Guarin 5 Prova da dimenticare per il colombiano, forse poco concentrato per le troppe voci di mercato.
Medel 5.5 I polmoni e la grinta non gli mancano, ma quando la squadra va in affanno lui cala a picco.
Perisic 5 Mancini si affida a lui per provare a movimentare la ripresa in attacco: fiducia tradita.
Brozovic 5 Lontano parente del giocatore visto un mese fa: sempre fuori tempo, lento e mai in partita.
Ljajic 6 Con Jovetic così in ombra, prova lui a dare la tecnica che serve, specialmente nello stretto.
Biabiany 5.5 Ci mette tanto impegno ma nei 25 minuti in cui è in campo combina poco o nulla.
Icardi 6 Ha il merito di propiziare il gol, ma è davvero troppo poco: deve prendersi l'attacco sulle spalle.
Palacio s.v. Entra negli ultimi minuti, ha anche una palla buona ma troppo poco per un giudizio.
Jovetic 5 L'Inter avrebbe bisogno della sua tecnica, lui però scompare e non incide: delusione.
All. Mancini 5 L'idea di rilanciare Guarin non paga, la sua squadra è distratta dietro e poco mobile davanti.