Serie A: Atalanta-Genoa 0-2, gol e highlights. Video

2016-01-11 00:01:47
Pubblicato il 11 gennaio 2016 alle 00:01:47
Categoria: Gol e Highlights Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Come nel derby, il Genoa dà il meglio nel finale ma stavolta le due reti valgono la vittoria: 2-0 a Bergamo sull'Atalanta, nell'ultima giornata del girone d'andata di Serie A. Le reti di Dzemaili al 79' e Pavoletti all'81' interrompono a quota 5 la striscia negativa in questo torneo. Quarto stop di fila, invece, per gli uomini di Reja, che crollano nel finale dopo un discreto ma sterile primo tempo.

Primo tempo avaro di emozioni, i bergamaschi attaccano con costanza ma non riescono a sfondare una retroguardia rossoblù molto compatta. Al 6' Grassi mette a lato di testa un traversone di Cigarini. Al quarto d'ora, mischia in area genoana, con Gomez che manca la deviazione in porta nell'area piccola. Al 26' ci prova Kurtic da fuori area: pallone sul fondo. Minuto 39, primo acuto del Genoa: Pavoletti di testa manca la porta. La gara si ravviva nel finale di frazione: al 42' Perin blocca in due tempi un rasoterra di Gomez; al secondo di recupero un tiro di Rincon, sporcato da Cigarini, tocca la parte alta della traversa.

Nella ripresa il Genoa si ripresenta con Diego Capel per Suso e un atteggiamento più aggressivo. La gara permane piuttosto noiosa, almeno fino al 69' quando un colpo di testa di Pavoletti termina di poco a lato. Cinque minuti più tardi, occasione per Diego Capel, ma Brivio gli devia il tiro sul fondo. Al minuto 79 si sblocca il match: Rincon mette in mezzo e Dzemaili, in girata di sinistro, supera Sportiello per l'1-0 rossoblù. Passano due minuti e il Genoa sferra il colpo del ko: assist di Laxalt e scivolata vincente di Pavoletti, al terzo gol in due partite. Il 2-0 chiude virtualmente la partita, anche se l’Atalanta prova a riaprirla con Monachello, subentrato a Bellini: all’88’l’ex Lanciano sfiora il palo di sinistro, poi impegna Perin nel recupero, ma è troppo tardi.

Prossimo turno con inizio del girone di ritorno ancora in casa per gli orobici, che ospiteranno l’Inter mentre i rossoblù attendono a Marassi il Palermo.