Serie A: Aradori-Mancio, Cantù spegne Sassari

2013-02-03 16:21:37
Pubblicato il 3 febbraio 2013 alle 16:21:37
Categoria: Notizie Basket
Autore: Redazione Datasport.it

Nell'anticipo della terza giornata di Serie A, Cantù torna al successo dopo due sconfitte consecutive battendo 94-80 (Aradori 21; T. Diener 21) al PalaPianella Sassari, al termine di una gara scoppiettante che apre nel modo più degno la settimana che porta alle Final Eight di Coppa Italia. Vittoria meritata per gli uomini di Trinchieri, che mantengono lucidità anche nei momenti più complicati della gara e infliggono la quarta sconfitta in campionato ai sardi.

In avvio Sassari è costretta a limitare i danni al cospetto della maestosa prova di Pietro Aradori, autore nel primo quarto di 14 punti senza errori al tiro e autentico trascinatore della Cantù post-Markoishvili (peraltro presente in tribuna e accolto dagli applausi del suo ex pubblico). C'è poi Mancinelli, che al debutto dimostra subito la sua voglia di giocare mettendo a referto 5 punti nei primi dieci minuti. I sardi, però, non ci stanno a passare da sparring partner e nel secondo quarto eseguono il sorpasso soprattutto grazie alla precisione nel tiro da tre (8/14 complessivo all'intervallo lungo) e alla velocità nel contropiede: all'intervallo lungo è addirittura 37-46 per gli uomini di Sacchetti.

Ad inizio terzo quarto Cantù entra sul parquet con gli occhi della tigre e stampa un parziale di 9-2 (tre triple di Tabu, Leunen e ancora un irresistibile Aradori) che riapre la partita, se mai fosse stata chiusa. Sassari si riporta avanti, ma sul finire di terzo quarto un tecnico di Di Liegro tesaurizzato da Brooks fa chiudere in crescendo i brianzoli. L'ultima frazione si apre alla grande per la squadra di Trinchieri, trascinata da un Mancinelli in ottima forma (10 punti finali con 2/2 da tre) e brava a sfruttare i banali errori del grande ex Bootsy Thornton (passi e doppio palleggio sanguinosi in 30 secondi). A scavare il solco decisivo è però il 'Cardinale' Mazzarino, che piazza due triple killer a 3 dalla sirena e regala il + 10 ai padroni di casa. Travis Diener cerca di tenere in corsa Sassari, ma ormai è troppo tardi: alla NGC Arena finisce 94-80.

Da giovedì le due formazioni saranno impegnate in Coppa Italia: la prima a scendere in campo sarà Cantù, che giocedì sfiderà Roma in uno dei quarti di finale più attesi. Venerdì sarà la volta di Sassari, che contro Brindisi cercherà di agguantare la semifinale nella parte di tabellone che coinvolge anche Siena e Reggio Emilia.