Sampdoria, Giampaolo: "Primo trimestre a pieni voti"

2017-11-24 18:11:24
Sampdoria, Giampaolo:
Pubblicato il 24 novembre 2017 alle 18:11:24
Categoria: Serie A
Autore: Danilo Supino

Sono ben quattro gli anticipi di sabato della 14a giornata di Serie A, ad aprire il weekend calcistico della massima serie è Bologna-Sampdoria alle 15. Nella consueta conferenza stampa pre-partita, Marco Giampolo ha fatto il punto della situazione, guardando oltre l'importante vittoria di domenica scorsa: "Non bisogna cullarsi troppo di una vittoria pesante come quella contro la Juventus, perché i tre punti di Bologna valgono uguali".

Buone notizie dall'infermeria: "Praet lo abbiamo recuperato stamattina, è convocato e decideremo domani se impiegarlo in campo".

Prof Giampaolo e il prossimo avversario, il Bologna: "È come se questa squadra avesse chiuso il primo trimestre dell’anno, ma ne abbiamo altri due: bisogna continuare a studiare, ad impegnarci perché poi arriva il professore ad interrogarti e se non sei pronto rovini quanto fatto in precedenza. La squadra si è allenata bene: non ci sono stati cali di tensione o di attenzione. Il Bologna è un avversario di valore, con una qualità offensiva di tutto rispetto e penso che i giocatori vogliano dare seguito a quanto di buono fatto fino ad oggi. Ultimamente ci siamo abituati bene, alle vittorie, non ho la presunzione che possa andare sempre così però bisogna raccogliere i frutti di questo periodo con la consapevolezza che vincere aiuta a vincere. I risultati positivi fanno stare meglio".

L'allenatore blucerchiato è attento ai progressi della sua squadra/classe e il primo margine da colmare è la differenza tra punti ottenuti in casa e in trasferta: "Dove può migliorarsi? Deve cercare di battere se stessa. Il miglioramento parte dai singoli calciatori, fino all’espressione di un gioco corale migliore. Non bisogna cullarsi troppo di una vittoria pesante come quella contro la Juventus, perché i tre punti di Bologna valgono uguali. Io tra le partite giocate in trasferta annovero anche quella contro il Genoa: i punti fatti fuori casa sono otto, rispetto ai diciotto fatti in casa. Per migliorare questo dato bisogna aspettare e vedere quello che faremo nelle prossime partite. Bisogna essere bravi e intelligenti, bisogna stare con i piedi per terra, bisogna sapere i pregi e i difetti della nostra squadra. Se avessimo tenuto lo stesso passo in trasferta saremmo primi da soli, ma noi abbiamo già dimostrato di essere una sorpresa stando in questa posizione di classifica. Posizione che vogliamo mantenere fino a che sarà possibile".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it