Sampdoria, Cassano: "Chi mi dava per finito non capisce di calcio"

2016-01-06 08:08:18
Pubblicato il 6 gennaio 2016 alle 08:08:18
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

In campo è uno spettacolo, come non si vedeva da tempo. Fuori, invece, nell'intervista dopo il derby vinto dalla sua Sampdoria contro il Genoa, Cassano è sempre il solito: Fantantonio prova a fare il serio, ci riesce per un po' ma alla fine il suo è uno show in crescendo in cui, come di consueto, non le manda certo a dire. "Mi sono rimesso in gioco, sono contento e felice e soprattutto sto ritrovando la condizione - dice il talento di Bari Vecchia - . Durante le feste mi sono messo a correre e ho perso un chilo: se vuoi raggiungere degli obiettivi devi sacrificarti. L’ho capito a 33 anni, forse se lo capivo a 20 era meglio, ma va bene così".

"Cosa dico a chi mi dava per finito? Che non capisce niente di calcio - continua Cassano -. Montella mi ha ridato entusiasmo, mettendomi al pari degli altri. Con Zenga, prima, non era così. Se la squadra mi assiste per me è tutto più semplice e se sto bene riesco ancora a fare la differenza. La Nazionale? Ho poche possibilità, so che è quasi impossibile, ma voglio giocarmi le mie carte. Sto vivendo una nuova vita - chiude infine il fantasista blucerchiato -: in Italia, oltre a me stesso, l’unico che mi fa divertire è Francesco Totti".