Samp: Garrone \"Pazzini voleva andarsene\"

2011-03-11 21:02:48
Pubblicato il 11 marzo 2011 alle 21:02:48
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

"Pazzini? Non lo potevamo più tenere e lui comunque voleva andarsene. Tra l'altro ha giocato male, salvo alcune partite. Non si poteva soprassedere". Così Riccardo Garrone, presidente della Sampdoria, ricostruisce la cessione dell'ex attaccante blucerchiato all'Inter.

In occasione del ventesimo trofeo Archimede ed Elettra a Siracusa, il patron fa il punto della situazione dopo l'esonero di Domenico Di Carlo e l'arrivo di Alberto Cavasin: "Quando ci sono i problemi si cercano le migliori soluzioni per risolverli - spiega Garrone -. Dobbiamo vincere, abbiamo tanti scontri diretti, a partire da quello di domenica con il Catania, poi il Parma e dopo lo stop il Chievo".

I maggiori problemi la Samp li ha in attacco: "Abbiamo una buona squadra, certo non abbiamo più il formidabile attacco Cassano-Pazzini, però erano situazioni che non si potevano mantenere - sottolinea il presidente -. La storia di Cassano è nota a tutti, quella di Pazzini è dai risvolti poco simpatici, ma non lo potevamo più tenere perché lui voleva andare via. Adesso ci sono tanti infortuni che si stanno risolvendo e la squadra sta lavorando bene alla Borghesiana", conclude Garrone.