Russia 2018, qualificazioni: la Francia ribalta la Svezia, goleada Germania

2016-11-11 23:02:52
Russia 2018, qualificazioni: la Francia ribalta la Svezia, goleada Germania
Pubblicato il 11 novembre 2016 alle 23:02:52
Categoria: Nazionali
Autore: Redazione Datasport.it

Nella 4a giornata della fase a gironi di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 la Francia batte 2-1 in rimonta la Svezia, in vantaggio con una punizione di Forsberg. A ribaltare il match ci pensano Pogba e Payet (gol da annullare per precedente fuorigioco di Griezmann). La Germania passeggia 8-0 su San Marino con una tripletta dell'esordiente Gnabry. Kucka e Hamsik in rete nel 4-0 della Slovacchia sulla Lituania. La Polonia vince 3-0 in Romania.

GRUPPO A
Allo Stade de France la Svezia si rende subito pericolosa con Guidetti che si divora il gol del vantaggio calciando a lato da pochi passi. Pogba e Payet provano a farsi vedere dalle parti di Olsen ma le loro conclusioni escono di un soffio. Doccia gelata a inizio ripresa per i francesi: Forsberg porta avanti gli ospiti con una punizione da 25 metri che beffa un colpevole Lloris. La Francia si sveglia e al 57' pareggia i conti con un colpo di testa di Pogba, su assist di Payet. Al 65' è proprio il numero 8 dei Galletti a siglare il 2-1 con un tap-in vincente dopo un'uscita errata di Olsen su Griezmann, scattato in fuorigioco su cross di Sidibé. Nel finale Griezmann va vicino al tris con un sinistro che lambisce il palo mentre Thelin si divora il pari strozzando il destro a tu per tu con Lloris. La Francia resta da sola al comando del Gruppo A con 10 punti, 3 in più della Svezia. Terza a quota 4 l'Olanda, impegnata domenica in Lussemburgo.

GRUPPO C
A San Marino la Germania ci mette 7 minuti per sbloccare l'incontro con lo juventino Khedira che si infila in area e deposita in rete il pallone scodellato da Hummels. Gnabry, all'esordio con la maglia tedesca, raddoppia sfruttando un'uscita errata di Simoncini. Il tris è firmato da Hector, bravo ad inserirsi da dietro. Nella ripresa la difesa di San Marino sbanda pericolosamente e ad approfittarne sono ancora una volta Gnabry e Hector. Al 76' Gnabry si regala il sogno di siglare una tripletta all'esordio mettendo dentro il cross di Muller. Chiudono i conti un'autorete di Stefanelli e Volland, al primo gol in Nazionale. Prosegue così il cammino della Germania con 12 punti in 4 partite. L'Irlanda del Nord travolge 4-0 l'Azerbaigian con reti di Lafferty, McAuley, McLaughlin e Brunt e raggiunge proprio i rivali odierni al secondo posto a quota 7. La Repubblica Ceca sale a 5 vincendo 2-1 in casa con la Norvegia.

GRUPPO E
La Polonia si impone 3-0 in Romania con un super Lewandowski, autore di una doppietta nel finale di match (il secondo su rigore). Ad aprire le marcature ci pensa Grosicki con una straordinaria azione in solitaria. Gli uomini di Nawalka comandano la classifica con 10 punti, tre in più del Montenegro che crolla 3-2 in Armenia. Sotto 2-0 per le reti di Kojasevic e dell'interista Jovetic, i padroni di casa ribaltano l'incontro nella ripresa con Grigoryan, Haroyan e Ghazaryan (in pieno recupero). Terzo posto (7 punti) per la Danimarca, vincente 4-1 in casa col Kazakistan: da segnalare una doppietta di Eriksen del Tottenham.

GRUPPO F
La Slovenia batte 1-0 Malta con gol di Verbic nella ripresa e resta seconda con 8 punti a -2 dall'Inghilterra (vincente 3-0 sulla Scozia). Parla italiano il successo della Slovacchia per 4-0 sulla Lituania: oltre a Nemec e Skrtel, in gol anche il milanista Kucka (con una sassata da fuori area) e il napoletano Hamsik. Questo successo permette ai ragazzi di Kozak di salire al terzo posto con 6 punti.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it