Russia 2018, qualificazioni: Brozovic trascina la Croazia, Ucraina ok

2016-11-13 00:06:53
Russia 2018, qualificazioni: Brozovic trascina la Croazia, Ucraina ok
Pubblicato il 13 novembre 2016 alle 00:06:53
Categoria: Nazionali
Autore: Redazione Datasport.it

Marcelo Brozovic in versione trascinatore. Nella quarta giornata di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, l'interista sigla una doppietta nel 2-0 rifilato dalla sua Croazia all'Islanda: due bolidi dal limite spingono i biancorossi in vetta al gruppo I, a +2 sull'Ucraina di Shevchenko che stende 1-0 la Finlandia col gol di Kravets. Sorride pure la Turchia, che trova la prima vittoria nel girone: 2-0 al Kosovo, decidono Burak Ylmaz e Sen.

La sfida tra le due capoliste del raggruppamento, prende già una piega decisa al minuto 15: ci impiegna infatti appena un quarto d'ora Marcelo Brozovic ad illumiare lo stadio Maksimir di Zagabria, scambio con Rakitic e sventola mancina dal limite che non lascia scampo ad Halldorsson. Dopo un ottimo avvio - con le occasioni fallite da Gudmundsson e Bodvarsson -, l'Islanda si trova dunque sotto e scende di tono, lasciando due volte a Perisic l'occasione del raddoppio, che però sbaglia malamente. Ad inizio ripresa la Croazia rischia grosso sul tiro ravvicinato di Bodvarsson, ma si salva e al minuto 91 chiude i conti ancora con Brozovic, che fa trenta metri palla al piede e, dopo aver messo a sedere un avversario, fa partire un altro missile che chiude i conti. In pieno recupero c'è tempo ancora per il cartellino rosso diretto che il fischietto italiano Rocchi sventola verso un altro interista, Ivan Perisic, autore di un brutto fallo sulla trequarti.

Ben altro clima all'Antalya Stadium, dove la Turchia arriva con appena due punti in tre partite: di fronte il fanlino Kosovo, contro il quale la formazione di Terim sa di non poter sbagliare. I padroni di casa partono bene, macinano occasioni, ma il portiere del Pisa Ujkani è bravo a tenere a galla gli ospiti. Che al 45', con una fiammata improvvisa, vanno vicini al pari: tiro a botta sicura di Berisha e palo pieno. Ad inizio ripresa la gara si sblocca: minuto 51', Malli serve in area Burak Yilmaz che controlla e di destro sigla l'1-0. Il raddoppio turco è immediato: al 55' ancora Burak Yilmaz inventa un delizioso pallonetto che colpisce la traversa, ma sulla ribattuta il più veloce e Sen che fa scendere i titoli di coda sul match.

Seconda vittoria di fila per l'Ucraina di Shevchenko, che batte la Finlandia e supera in classifica l'Islanda, piazzandosi a due lunghezze dalla vetta: decisivo Kravets, che prende un palo al 4' con un colpo di testa e insacca invece al minuto 24 con un tocco sottomisura sull'assist di Konoplyanka. Gli scandivani si mangiano le mani per un erroraccio di Markkanen al 62', che da pochi passi manda altissimo: restano in fondo al girone con il solo punto conquistato all'esordio.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it