Rugby, Mondiali 2015: Sudafrica-Nuova Zelanda è la prima semifinale

2015-10-17 23:16:17
Rugby, Mondiali 2015: Sudafrica-Nuova Zelanda è la prima semifinale
Pubblicato il 17 ottobre 2015 alle 23:16:17
Categoria: Rugby
Autore: Redazione Datasport.it

Sudafrica e Nuova Zelanda sono le prime due semifinaliste dei Mondiali di rugby. I primi a staccare il pass sono stati gli Springboks che a Twickenham hanno battuto 23-19 il Galles grazie a una meta nel finale firmata dal capitano Du Preez. Decisamente meno equilibrata la seconda semifinale di giornata al Millennium Stadium di Cardiff dove la Nuova Zelanda campione del mondo in carica ha travolto la Francia, battuta con un sonoro 62-13.

Otto anni fa, ai quarti di finale del Mondiale, si spensero proprio a Cardiff le speranze della Nuova Zelanda, eliminata a sorpresa dalla Francia e costretta a rinviare di quattro anni l’appuntamento con il titolo più bello, conquistato proprio ai danni dei Blues nella finalissima in casa. Stavolta il Millennium Stadium sorride agli All Blacks che giocano una partita perfetta e si impongono con un 62-13 che non ammette repliche. I neozelandesi chiudono il primo tempo con 29 punti all’attivo (contro i 13 dei francesi): nessun’altra squadra aveva segnato così tanto in una frazione di una partita a eliminazione diretta dei Mondiali. Non c’è storia nella ripresa: gli All Blacks accelerano e piazzano un clamoroso parziale di 33-0. Alla fine le mete della Nuova Zelanda saranno nove:  tre di Savea, due di Kerr-Barlow, una a testa per Retallick, Milner-Skudder, Kaino, e Read.

Sabato prossimo a Twickenham i neozelandesi affronteranno il Sudafrica che nel pomeriggio, proprio nel mitico stadio londinese, ha battuto 23-19 il Galles grazie a una meta del capitano Du Preez a cinque minuti dalla fine. Tre calci di Hollard e uno di Biggar fissano il punteggio sul 9-3 dopo 17', ma appena due minuti dopo la quinta meta di Davies nel torneo, trasformata da Biggar, porta avanti il Galles (10-9). Il vantaggio dura appena due minuti perché Hollard ha il piede fatato (12-9) ma anche Biggard dimostra di saperci fare quando, dopo aver fallito il calcio di punizione al 40', inventa il drop che manda al riposo il Galles sul 13-12. Ancora Biggar trova i pali al 47', Hollard droppa al 52' il 15-16 e al 62' riporta avanti gli Springboks sul 18-16. La sfida tra le due aperture sembra decisa quando Biggar centra il 19-18 del nuovo vantaggio Galles, ma Shalk Burger, alla fine man of the match, guida la riscossa dei sudafricani che al 75' vanno in meta allargando il gioco fino alla bandierina dove Du Preez schiaccia il definitivo 23-19. Resterebbe ancora una manciata di minuti a disposizione dei Dragoni, ma la difesa sudafricana è insuperabile e il 15 di Heyneke Meyer può così festeggiare la semifinale.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it