Roma, Totti ammette: "La Juventus fa un campionato a parte"

2018-09-05 17:57:00
Roma, Totti ammette:
Pubblicato il 5 settembre 2018 alle 17:57:00
Categoria: Serie A
Autore: Piergiuseppe Pinto

Dopo tre giornate, la Juventus è già in vetta in solitaria in classifica: +2 sul Sassuolo e +3 su SPAL, Napoli Fiorentina (che però ha una gara in meno), ed è nuovamente destinata, stando a Francesco Totti, a disputare un campionato a parte. Un pensiero che l'ex capitano giallorosso aveva già espresso da giocatore dopo l'ennesimo ko contro i bianconeri, e l'attuale dirigente ripete il concetto a Roma Radio. "E' bene che lo sappiano tutti: loro fanno un altro campionato rispetto a noi, all'Inter, al Napoli, al Milan e alla Lazio. Non dev'essere, però, una scusa: loro sono di un'altra categoria, ma bisogna lottare per tentare di vincere".

I giallorossi non sono partiti nel migliore dei modi, realizzando 4 punti prima della sosta, ma Totti non mete in discussione il lavoro di Eusebio Di Francesco: "Un inizio di stagione inaspettato - ammette il dirigente giallorosso - ma è difficile migliorare quando fatto la scorsa stagione: vorrebbe dire vincere lo scudetto e arrivare in finale di Champions. La realtà, invece, ci dice che dobbiamo giocare per il secondo posto e superare il girone. Di Francesco è uno dei migliori allenatori italiani, è da Roma. Dobbiamo stare vicino a lui, i nostri tifosi sono orgogliosi, insieme possiamo uscire da questo tunnel. Anche i giocatori devono seguirlo".

Tanti, però, gli alibi: su tutti, la necessità di integrare tanti nuovi giocatori, ora membri di una squadra rivoluzionata dal ds Monchi: "Ha preso tanti giocatori giovani come Schick Kluivert, che hanno voglia di giocare e si vede. Siamo da secondo posto, ma è presto per tirare le somme ed elogiarlo o criticarlo. Dire se ha fatto bene o è un caprone ora è esagerato, questi 4 punti ci possono stare. Se poi si perdono 10 partite di fila se ne può parlare, ma c'è ancora tutta una stagione davanti".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it