Roma, Di Francesco: "Fuori Perotti e Nzonzi. Anche noi abbiamo parlato di Messi..."

2018-08-18 14:08:23
Roma, Di Francesco:
Pubblicato il 18 agosto 2018 alle 14:08:23
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport

Domani nella Roma non ci saranno Perotti e Nzonzi, indisponibili per l’esordio in campionato di domenica alle 18 sul campo del Torino (in esclusiva su Sky). Nonostante ciò, però, Di Francesco si è detto in difficoltà nello scegliere la formazione: “Abbiamo messo dentro giocatori con qualità importanti, che hanno avuto la possibilità di allenarsi con continuità in questo periodo e assicuro che ho difficoltà a fare la formazione, ma ben vengano i dubbi. Non mi piace avere troppe certezze”. A cominciare dal centrocampo: “Pastore e Cristante stanno bene e hanno caratteristiche differenti: Pastore è trequartista, mentre Cristante lo può fare ma è più centrocampista”.

 

E proprio il centrocampo è il reparto con più concorrenza per il tecnico: “Ne dovrei schierare due in più per poterli accontentare. Il sistema di gioco non cambia, torniamo a parlare di numeri o sistemi di gioco che diventano dinamici. Qualcuno può uscire, Coric lo sto utilizzando da esterno alto e vista l’assenza di Perotti, che ha avuto un problema alla caviglia ieri, mi dà una possibilità in più perché ha le caratteristiche per poter fare l’esterno alto. Zaniolo ha grandi potenzialità, ma c’è un percorso di crescita calcolando che non ha mai fatto una presenza in Serie A. Abbiamo cercato di mettere dentro giocatori con caratteristiche importanti. Voglio mettere tanti giocatori importanti, così non vi lamentate che non sono all’altezza. Per essere competitivi su tutti i fronti servono giocatori pronti per fare i titolari”. E nessun dubbio sul fatto che Nzonzi e De Rossi possano convivere: “Possono giocare insieme, ho dimostrato di non essere integralista e si può pensare a diverse soluzioni, ma non è detto che lo farò mai. Si può creare un dualismo, ma possono coesistere”.

Di sicuro la Roma ha perso uno dei portieri più forti del mondo: “Sostituire Alisson non era facile, ma Olsen si è messo subito a disposizione ha mostrato qualità importanti al Mondiale, spero le faccia vedere a Roma a partire da domani perché sarà titolare”. Nonostante ciò, però, Di Francesco è soddisfatto del mercato e apre a qualche uscita: “Sono partiti giocatori importanti, è saltato qualcuno che avevamo cercato, ma sono contento di quelli che abbiamo messo dentro, sia come giocatori che come uomini. Visto che in altre nazioni il mercato è ancora aperto possiamo ancora intervenire per sfoltire la rosa dato che abbiamo davvero tanti giocatori”. E poi, alla domanda sull’arrivo in Italia di Cristiano Ronaldo e sulla chiacchierata trattativa dell’Inter con Modric, si lascia andare a una battuta: “Anche noi abbiamo parlato di Messi, poi tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare”.

 
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it