Roma, Spalletti: "Calo fisico? Niente alibi"

2016-02-17 23:28:39
Pubblicato il 17 febbraio 2016 alle 23:28:39
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Luciano Spalletti non cerca scuse dopo la sconfitta casalinga contro il Real Madrid nell'andata degli ottavi di Champions League. Ai microfoni di Premium il tecnico toscano dice: "Dopo il primo gol siamo arretrati troppo, siamo stati un po' timorosi e poi perdiamo in equilibrio. E' un nostro difetto, dobbiamo migliorare. Non voglio toccare il discorso fisico perché poi concedi un alibi ai ragazzi: se alcuni miei giocatori non ce la fanno dal punto di vista fisico rispetto all'avversario non voglio dirglielo perché manderei un brutto messaggio".

Spalletti è felice della risposta del pubblico anche se non manca di sottolineare qualche mancanza dei suoi in zona gol: "I nostri tifosi sono abituati a vedere grandi partite, grandi giocatori e grandi giocate e sanno benissimo scegliere quando applaudire e quando fischiare: se stasera si sono comportati così è perché hanno visto lo sforzo dei ragazzi e hanno capito che siamo stati anche sfortunati. Poi quando gli concedi un metro loro lo fanno diventare un chilometro, noi invece non siamo stati bravi a concretizzare, a differenza del Real".

Per concludere l'allenatore giallorosso si dice soddisfatto, anche dell'apporto di Dzeko: "Edin ha fatto bene, ha fatto la sua parte entrando con il giusto atteggiamento. Ma tutti hanno fatto bene, anche nel primo tempo dove dovevamo sfruttare meglio la superiorità a centrocampo ma non posso che essere soddisfatto per la prestazione".

Nell'immediato post partita ha parlato Alessandro Florenzi, sfortunato nel deviare il tiro di Ronaldo in occasione dell'1-0: "E' un giocatore a cui non puoi concedere niente, può andare a destra o a sinistra e non cambia niente. Sul gol sono stato anche sfortunato, ho deviato il tiro e la palla si è infilata proprio sotto la traversa". Il duttile centrocampista ha poi aggiunto a Premium: "Abbiamo fatto una delle migliori partite stagionali contro un top club che lotterà con altre due squadre per vincere la Champions. Fa male vedere un tabellino così, i tifosi ci hanno applaudito perché hanno visto che abbiamo lottato fino alla fine, la strada è quella giusta. Il ritorno? Anche al Bernabeu non dovremo mollare niente".