Roma, sollievo Strootman: tolta la squalifica

2016-12-09 15:45:44
Roma, sollievo Strootman: tolta la squalifica
Pubblicato il 9 dicembre 2016 alle 15:45:44
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

La Roma tira un grosso sospiro di sollievo. La Corte d'appello federale ha accolto il ricorso della società giallorossa contro le due giornate di squalifica inflitte dal Giudice sportivo a Kevin Strootman per la presunta ed opinabile simulazione nel corso del derby con la Lazio di settimana scorsa. L'olandese, pedina fondamentale nello scachciere di Luciano Spalletti, sarà dunque a disposizione per le importanti gare di campionato contro Milan e Juventus.
 
Queste le motivazioni della Corte d'Appello:
 
Esaminati gli atti, la Corte stessa intende precisare che, in linea di principio, in tutti i casi di condotta simulatoria l'arbitro vede il fatto ma non percepisce, invece, la simulazione. Pertanto, in linea astratta, il mezzo della prova televisiva è sempre ammissibile laddove l'arbitro abbia visto un determinato fatto ma non abbia percepito la simulazione. Tuttavia, la norma federale in questione pretende che la simulazione abbia il carattere dell'evidenza, nel senso che la condotta simulatoria del calciatore non sia stata, in alcun modo, determinata dal comportamento di un avversario. Nel caso che ci occupa, non può, invece, escludersi che sulla caduta a terra del calciatore Strootman abbia inciso la condotta del calciatore Cataldi consistita nella trattenuta della maglia del primo, comportamento, quest'ultimo, valutato dal Giudice Sportivo come "uno dei presupposti comunque incidenti che hanno portato l'arbitro ad adottare il provvedimento di espulsione del giocarle". Peraltro, come correttamente evidenziato dalla Società ricorrente, questa Corte non può entrare nel merito della sussistenza del rapporto tra causa ed effetto in un determinato episodio simulatorio.
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it