Roma: Rudi Garcia si libera dal Lille

2013-06-07 12:49:46
Roma: Rudi Garcia si libera dal Lille
Pubblicato il 7 giugno 2013 alle 12:49:46
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

In Francia sono sicuri, dalla prossima stagione Rudi Garcia non sarà più l'allenatore del Lille. Il tecnico francese (già vincitore delle Ligue 1 nel 2011) non ha, per la verità, ancora sciolto le riserve sulla sua prossima destinazione, ma di sicuro non rinnoverà il contratto in scadenza nel 2014. Sulle tracce del tecnico ci sono già Psg, Malaga e Real Sociedad, ma si è fatta avanti anche la Roma con Walter Sabatini, grande estimatore del tecnico francese.

Secondo quanto si apprende dalle pagine dell'Equipe, ieri, Michel Seydoux, presidente del Lille, e Garcia si sono incontrati, prendendo di comune accordo la decisione di non proseguire più insieme. L'ostacolo da superare sarebbe rappresentato solo dall'ultimo anno di contratto che ancora lega il tecnico alla società francese. Garcia non vorrebbe regalare niente di ciò che ancora gli spetta (180mila euro lordi al mese). Per il quotidiano sportivo la soluzione potrebbe essere rappresentata da una eventuale buonuscita per l'allenatore (stimata intorno al milione di euro).

Si giustifica anche in questo modo l'attendismo della Roma, che ancora rimanda l'annuncio del nuovo tecnico. Dopo i no di Mazzarri e Allegri, infatti, la società capitolina si è presa un pò di tempo per valutare l'ipotesi Blanc (fine conoscitore del calcio italiano, grazie alle sue esperienze al Napoli e all'Inter) e l'idea Garcia, ritenuta affascinante per la vocazione spregiudicata proposta in campo dal tecnico di Nemours.

Tra i due litiganti il terzo incomodo potrebbe però essere rappresentato da Roberto Mancini, il preferito dai tifosi, ma anche il più costoso e pretenzioso tra gli allenatori ipotizzati. Il "Mancio", infatti, difficilmente accetterebbe di firmare per i giallorossi senza le dovute garanzie tecniche (traducibili in un mercato oneroso), e vorrebbe inoltre per sé un ingaggio di almeno 5 milioni di euro. La situazione appare ancora intricata, e difficilmente si arriverà a una soluzione definitiva prima di qualche giorno.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it