Roma: Pallotta-Gabrielli, battibecco per lo stadio

2015-12-09 15:27:41
Pubblicato il 9 dicembre 2015 alle 15:27:41
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

A Roma non c'è soltanto la squadra di Rudi Garcia, con tutte le sue problematica, ma c'è anche una questione che sta diventando sempre più spinosa ovvero quella del nuovo stadio. E su questo tema c'è stato un battibecco a distanza tra Franco Gabrielli e James Pallotta. "Stadio? Sono facilmente reperibile. Ricevo cani e porci", ha detto il prefetto. "Io dovrei essere il cane o il porco?", la replica del presidente giallorosso.

Pallotta, arrivato in Italia dagli Stati Uniti, nei giorni scorsi aveva parlato di un incontro col prefetto ma a tal proposito Gabrielli ha detto: "Io al momento conosco solo lo stadio Olimpico, poi quello che sarà non appartiene ai miei orizzonti. Pallotta? Non l'ho sentito. Io sto a Palazzo Valentini e sono facilmente reperibile a qualsiasi numero sia di giorno che di notte e quindi forse c'è qualche difetto di comunicazione... Non mi nego a nessuno e come dico, un po' scherzando, ricevo cani e porci ma a me non piace che si comunichino impegni con riferimento ad altri non fissati".

Immediata la replica, un po' ironica, di Pallotta: "Ho appena letto le dichiarazioni di Gabrielli. Io dovrei essere il cane o il porco? Perchè se fossi il cane dovrei abbaiare, se fossi il porco dovrei grugnire". Arrivata la controreplica del prefetto Gabrielli: "Ho usato un'iperbole. E comunque qui non si tratta di cani e porci nè di offendere nessuno, si tratta di chiedere gli appuntamenti prima di darli ed invece non ci si è mai presi il disturbo di richiederli".