Roma-Juventus: presentazione della partita e pronostico

2022-01-07 18:20
Roma-Juventus: presentazione della partita e pronostico
Pubblicato il 7 gennaio 2022 alle 18:20
Categoria: Serie A
Autore: Dario Damiano

Nella ventunesima giornata di Serie A la Roma di Mourinho ospita la Juventus di Allegri nel big match di giornata. I giallorossi sono caduti rovinosamente a San Siro contro il Milan, chiudendo anche la partita in nove uomini. Nonostante questo rimangono a tre punti di distanza dai bianconeri, bloccati sul pari da un Napoli rimaneggiato nel match di giovedì sera


La Roma è tornata ai suoi vecchi errori. Il match del Meazza contro il Milan sembrava poter essere una prova di maturità per i giallorossi, una prova ampiamente fallita visto l'esito del match. I rossoneri, pur con tante assenze dal centrocampo in su, hanno avuto la meglio senza neanche spingere al massimo contro una Roma al completo, vincendo 3-1. Due gol subiti nel primo quarto d'ora, i due rossi per doppia ammonizione a Karsdorp e Mancini: solo una parata di Rui Patricio sul rigore di Ibra nel finale ha evitato che la sconfitta assumesse toni ancora più disastrosi. I capitolini provano a ripartire davanti ai propri tifosi, dove hanno conquistato venti dei trentadue punti accumulati in campionato, sesto posto a meno sei dall'Atalanta e a meno tre proprio dalla Juve. All'Olimpico i padroni di casa hanno perso solamente contro le prime della classe Inter e Milan, firmando cinque clean sheet e assommando sei vittorie. A proposito di questo, il tecnico portoghese deve dimostrare che i suoi possono giocarsela con tutte le grandi, perché fino ad ora sono arrivati solo quattro punti su diciotto nelle partite giocate contro avversarie della top 5. L'unica gioia è stato l'1-4 di Bergamo, ma per il resto la squadra ha lasciato molto a desiderare, come nel caso dell'1-0 dell'andata siglato da Moise Kean.


È finita 1-1 dopo mille polemiche la partita giocata il 6 gennaio dalla Juve contro il Napoli. Dopo dubbi e controversie sulla possibilità che gli azzurri si presentassero allo Stadium, alla fine la partita si è giocata, e gli ospiti si sono ben comportati contro una Juventus non esattamente scoppiettante. La verve di Federico Chiesa ha prodotto il gol del pari dopo il vantaggio di Mertens, ma nella mezz'ora conclusiva i sabaudi non sono comunque stati in grado di impensierire più di tanto un rabberciato Napoli. E così la squadra di Allegri rimane al quinto posto con trentacinque punti, a meno tre dall'Atalanta che ha una partita in meno, e che con tutta probabilità non potrà giocare neanche domenica contro l'Udinese. Nonostante l'occasione persa, ci sono comunque delle buone notizie per i bianconeri: anzitutto la difesa ha subito appena diciotto gol, la seconda migliore del campionato dopo quella di Inter e Napoli. Un risultato reso possibile dai soli due gol subiti nelle ultime sei partite, in cui la Juve non ha mai perso. Una striscia che si allunga a sette considerando anche la sfida di Champions con il Malmo, segno che Dybala e compagni hanno comunque trovato una quadratura nell'assetto difensivo. Per il resto, solo due vittorie negli ultimi dieci anni per la Juventus all'Olimpico, l'ultima due anni fa con Sarri in panchina e Ronaldo in campo.


CLICCA QUI PER LA PREVIEW COMPLETA SU POKER STARS SPORTS

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it