Roma 2024, Malagò: "Lo sport merita rispetto, andremo avanti"

2016-09-21 19:08:34
Roma 2024, Malagò:
Pubblicato il 21 settembre 2016 alle 19:08:34
Categoria: Notizie altri sport
Autore: Redazione Datasport.it

"Noi oggi siamo stati convocati e non siamo stati ricevuti: è tutto pretestuoso e già scritto, i motivi si sanno". Dalla Sala d'Onore del Coni, il presidente Giovanni Malagò risponde per le rime a Virginia Raggi, che pochi minuti prima al Campidoglio aveva confermato il suo rifiuto alla candidatura di Roma all'organizzazioni delle Olimpiadi del 2024. "Loro sono i paladini della trasparenza e ci hanno negato la diretta streaming dell'incontro - è l'attacco al sindaco Cinque Stelle -. E' solo una questione di principio, ma lo sport merita rispetto: ora andremo avanti fino all'atto formale, Comune e Giunta si assumeranno la responsabilità".

Malagò rivela poi alcuni dettagli dell'incontro saltato con le autorità romane: "Abbiamo chiesto un incontro prima di Rio e abbiamo ricevuto un no, stessa cosa tra le Olimpiadi e le Paralimpiadi. Ieri, dopo il sollecito, ci siamo visti per 3 ore e mezzo per parlare di questioni tecniche, un incontro che doveva essere propedeutico a quello col sindaco. - racconta il numero uno del Coni -. Oggi però ci siamo presentati alle 14.23 ma fino alle 15.07 non si è visto nessuno e siamo venuti via. Aveva la conferenza stampa fissata alle 15.30, non aveva senso vederci per così poco tempo". Un rifiuto che potrebbe portare altre conseguenze nello sport italiano: "Ad esempio la Uefa ci chiede di investire 10 milioni per ospitare le partite di Euro 2020 ma senza candidatura olimpica non possiamo tirarli fuori - conclude -. Questo è solo il primo di tanti problemi".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it