Robinho nei guai: condannato a 9 anni per violenza sessuale

2017-11-23 21:30:56
Robinho nei guai: condannato a 9 anni per violenza sessuale
Pubblicato il 23 novembre 2017 alle 21:30:56
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Matteo Sfolcini

L'ex attaccante del MilanRobinho, è stato condannato dalla nona sezione del tribunale di Milano a nove anni di carcere per violenza sessuale di gruppo ai danni di una ragazza albanese, all'epoca dei fatti 22enne, avvenuta in una discoteca milanese nel 2013. Secondo le ultime indagini, il brasiliano che in quel periodo giocava in rossonero e oggi è in forza ai brasiliani dell'Atletico Mineiro, consumò la violenza con altre cinque persone.

Sulla vicenda ha indagato il pm milanese Stefano Ammendola che, a un anno e mezzo dai fatti, chiese l'arresto per l'ex giocatore ai tempi alla sua terza stagione in rossonero. La giovane protagonistadella vicenda, 22enne all'epoca dei fatti, conobbe l'attaccante in un ristorante di Milano attirandone l'attenzione. La situazione degenerò fino alla violenza sessuale di gruppo quando Robinho e i suoi amici la ritrovarano in un altro locale. Consumata anche da Robinho, secondo la nona sezione del Tribunale di Milano presieduta da Mariolina Panasiti che lo ha condannato a nove anni di carcere.

Robinho non è nuovo a queste tipo di accuse perchè nel 2009 si era già trovato coinvolto in una vicenda simile. Quando vestiva la maglia del Manchester City infatti era stato arrestato per stupro e in seguito prosciolto. 
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it