Real Madrid, Ronaldo: "Ancelotti mi manca, è un grande allenatore"

2015-12-11 22:50:57
Pubblicato il 11 dicembre 2015 alle 22:50:57
Categoria: Notizie Liga
Autore: Redazione Datasport.it

Ronaldo rimpiange Ancelotti. In un'intervista rilasciata ad Espn CR7 tesse le lodi del suo ex tecnico, con cui ha conquistato l'ultima Champions League, mentre usa parole quasi di circostanza nei confronti del suo allenatore attuale Rafa Benitez. "Ancelotti è stata una sorpresa incredibile - spiega - All'inizio pensavo fosse uno tosto, anche un po' arrogante e invece si è rivelato l'opposto. Diciamo che è come un grande orso: una brava persona, sensibile. Parlava con noi tutti i giorni, con tutti noi, non solo con me. E si divertiva. È una persona incredibile: ogni giocatore dovrebbe avere l'opportunità di lavorare con lui perché è un grande allenatore. Mi manca molto perché abbiamo vinto tanto insieme e un giorno spero di poter lavorare di nuovo con lui".

Ben diversi gli aggettivi nei confronti del suo attuale allenatore, Rafa Benitez, mai entrato realmente nel cuore del fuoriclasse portoghese. "Ogni allenatore ha il suo stile e noi giocatori dobbiamo adattarci. Benitez ha il suo e a me va bene perché nella maggior parte dei casi gioco nel mio ruolo. E io provo a a prendere le cose più importanti da ogni allenatore. Ora sto bene: ho un nuovo allenatore e sono felice comunque. Se si cambia sempre è dura e a me non piace: se vendi giocatori ogni anno - prosegue Ronaldo - o cambi allenatore ogni anno, poi è dura. Perché penso che c'è bisogno di tempo per conoscersi l'un l'altro e conoscere gli allenatori. È il solo modo per migliorare. Ma so che cambiare fa parte del gioco e del business: il mercato è così. Si compra e si vende e il Real ogni anno compra qualcuno e bisogna adattarsi".