Raiola attacca Guardiola: "E' un cane, un codardo"

2018-03-25 13:01:11
Pubblicato il 25 marzo 2018 alle 13:01:11
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Francesco Cazzaniga

"Guardiola è un cane, un codardo" Queste le pesantissime parole rivolte da Mino Raiola all'allenatore del Manchester City. Che fra i due non sia mai corso buon sangue era cosa nota, ma con quest'ultimo attacco, raccolto dal Daily Mirror, il super procuratore alza decisamente i toni. "Il Guardiola allenatore è fantastico. Come persona, però è uno zero assoluto". Il motivo dell'attacco potrebbe risalire al rapporto fra l'allenatore catalano e Ibrahimovic, attaccante gestito proprio dall'italo-olandese. Il procuratore poi rincara la dose: "E' il classico prete - ha proseguito - Fai come ti dico, non fare quello che... Se il Manchester City vincerà la Champions League questa stagione si enfatizzerà quanto è bravo come allenatore, ma io continuerò a odiarlo"

Raiola poi racconta un aneddoto risalente alla sera della finale di Champions nel 2011: "La sera della finale di Wembley nel 2011 sono andato a cercarlo nei corridoi, solo Adriano Galliani mi ha fermato. Per fortuna di Guardiola. Disse a Zlatan di andare da lui se avesse avuto problemi o lamentele, ma poi lo ha semplicemente ignorato e non lo faceva giocare. Non lo ha nemmeno salutato. Guardiola ha fatto lo stesso con Maxwell che è una bravissima persona. Così ho detto a Zlatan di andare a parcheggiare la sua Ferrari nel posto di Guardiola" rivela