Qualificazioni Mondiali: la Spagna è a Russia 2018, beffa per Croazia e Serbia

2017-10-06 23:12:03
Qualificazioni Mondiali: la Spagna è a Russia 2018, beffa per Croazia e Serbia
Pubblicato il 6 ottobre 2017 alle 23:12:03
Categoria: Notizie Nazionali
Autore: Piergiuseppe Pinto

Foto www.imagephotoagency.it

Nessuna sorpresa nel Gruppo dell'Italia: la Spagna batte 3-0 ad Alicante l'Albania e vola ai Mondiali. Sfida archiviata già dopo 27 minuti con i gol di RodrigoIsco Alcantara. Eliminato, invece, Christian Panucci. Nel Gruppo I, beffa atroce per la Croazia, che va avanti con Mandzukic ma viene rimontata nel recupero, subendo il sorpasso dell'Islanda, che vince 3-0 in Turchia. La Serbia non blinda la qualificazione, perdendo 3-2 in Austria.

Bastava un successo per blindare la qualificazione a Russia 2018, e la Spagna decide di ipotecare subito la pratica. Al 16', ad Alicante, è già 1-0: Isco vede il taglio di Rodrigo e lo serve. L'attaccante del Valencia deve solo controllare di petto e girare di sinistro in porta, battendo Berisha. Il 2-0 arriva dopo 8 minuti: è stavolta la stella del Real Madrid a trovare il raddoppio su assist di Koke, con controllo e conclusione potente sotto la traversa. Al 27', partita già chiusa: cross di Odriozola Thiago Alcantara si inserisce, insaccando di testa in mezzo all'immobile difesa di Panucci, che perde le ultime speranze di qualificazione ai Mondiali nel Gruppo G. Dovrà anzi difendersi dall'assalto al terzo posto di Israele, che con un gol di Tibi al 22' vince in Liechtenstein e vola a -1.
Impresa miseramente fallita dalla Serbia, chiamata alla vittoria in Austria per blindare il primo posto nel Gruppo D. A Vienna, le cose si mettono subito bene per gli ospiti, con il destro dal limite di Milivojevic. Il pareggio, però, è quasi immediato, e porta la firma di Burgstaller, che servito da Danso punisce il pessimo allineamento della difesa ospite e batte Stojkovic. Nella ripresa, sale in cattedra Marko Arnautovic: al 76', porta in vantaggio i suoi con un tap-in vincente. Il gol di Matic sembra riaprire la sfida, ma all'89' arriva la beffa: è l'ex Inter, senza toccare la sfera, a mettere fuori causa Stojkovic sul tiro-cross di Schaub, che firma il 3-2 finale. Qualificazione tutta da conquistare, dato che il Galles, con il gol di Lawrence, vince in Georgia e vola a -1. Ai serbi, però, basterà un successo all'ultima per restare in vetta. La doppietta di Murphy, invece, consente all'Irlanda di volare a quota 16. C'è ancora speranza: battendo il Galles nell'ultima giornata, sarà almeno secondo posto, con la Serbia che ospiterà la Georgia.
L'altra beffa di serata la subisce la Croazia, che viene superata in vetta al Gruppo I. Il gol di Mandzukic sotto porta sembra mettere i padroni di casa avanti a tutti, ma il gol nel finale di Soiri, che punisce una pessima uscita di Subasic al 90', ridisegna l'ordine del girone: in testa, adesso, c'è l'Islanda, che batte ed elimina la Turchia con un 3-0 firmato da Gudmundsson, Bjarnason Arnason ed è a 3 punti da Russia 2018. Con il 2-0 in Kosovol'Ucraina resta in corsa: battendo la Croazia all'ultima giornata, Shevchenko potrà qualificarsi quantomeno per gli spareggi, con la vetta a disposizione solo in caso di un successo e di un clamoroso ko dell'Islanda contro il Kosovo.
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it