Premier: Tottenham bloccato, il Leicester scappa via

2016-03-05 20:47:59
Pubblicato il 5 marzo 2016 alle 20:47:59
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Ora è vera fuga. Nella 29esima giornata di Premier il Leicester passa 1-0 sul campo del Watford e trae massimo profitto dallo spettacolare pareggio nel North London Derby tra Tottenham ed Arsenal: la squadra di Ranieri è prima a 60 punti, con 5 di vantaggio sugli Spurs e 8 sui Gunners. Occhio però al Manchester City, che dopo tre sconfitte consecutive riparte con un rotondo 4-0 all'Aston Villa: i Citizens sono a 50, ma hanno una gara in meno.
 
E' il 15esimo centro stagionale in Premier di Mahrez a valere alla capolista Leicester l'1-0 sul Watford, un risultato che sa tanto di fuga sulle rivali per il titolo. Il gol dell'algerino arriva ad inizio secondo tempo, dopo una prima frazione guardinga ed attenta della squadra di Ranieri: al 56' l'ex Le Havre si accende e dal limite dell'area lascia partire un sinistro che fulmina sul suo palo il portiere avversario Gomes. E' un successo fondamentale, le Foxes sono sempre più prime e nel prossimo turno se la vedranno al King Power Stadium con il pericolante Newcastle, sconfitto nel pomeriggio 3-1 anche dal Bournemouth.
 
La fuga del Leicester era iniziata con il lunch match di White Hart Lane tra Tottenham e Arsenal. Il North London Derby finisce 2-2: gara spettacolare e a ritmi altissimi, con ottime giocate e tanti, forse troppi errori difensivi. Primo tempo di marca Gunners con il vantaggio firmato di tacco da Ramsey al 39'; svolta al 55' con la giusta espulsione a Coquelin per doppio giallo, tra 60' e 62' gli Spurs ribaltano tutto con l'incursione di Alderweireld e la perla all'incrocio di Kane; gli ospiti però non mollano, continuano a macinare calcio e al 76' trovano il 2-2 con il diagonale di Sanchez che coglie impreparato Lloris. 
 
Un'altra rivale davvero seria per il Leicester potrebbe essere il Manchester City, che batte con un rotondo 4-0 il fanalino di coda Aston Villa e si riaffaccia ai vertici. La squadra di Pellegrini ha infatti giocato una partita in meno, e vincendola volerebbe a 53 punti, - 7 da Ranieri. Contro un Villa disastrato, vanno a segno l'eroe di Capital One Cup Yaya Touré, Aguero (doppietta e rigore sbagliato) e Sterling. Il Chelsea viene fermato sull'1-1 casalingo dallo Stoke, stesso risultato ottenuto dal Southampton contro il Sunderland: continua il digiuno di Graziano Pellé, che non segna dal primo novembre 2015.