Premier: il Leicester non si ferma, l'Arsenal si rialza

2016-03-19 18:54:58
Pubblicato il 19 marzo 2016 alle 18:54:58
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Il sogno del Leicester continua. Nella 31.a giornata di Premier, la squadra di Ranieri si impone 1-0 sul campo del Crystal Palace e, grazie al terzo successo consecutivo col solito risultato, balza momentaneamente a +8 sul Tottenham: decide la rete di Mahrez. I gol di Welbeck e Iwobi, invece, regalano all'Arsenal una vittoria che mancava da oltre un mese: Everton battuto 2-0. Un rigore di Fabregas infine salva il Chelsea: col West Ham finisce 2-2.

Un altro mattoncino è stato messo: il Leicester vince ancora di misura, così come già aveva fatto a Watford e cinque giorni fa in casa col Newcastle. Un acuto al momento giusto basta per stendere il Crystal Palace e passare una notte con ben 8 punti di vantaggio sul Tottenham e 11 sull'Arsenal, ma con entrambe le formazioni di Londra con una partita in meno. Partenza soft della formazione di Ranieri, che al 34' confeziona il gol partita con i suoi due uomini più rappresentativi: Vardy controlla in area e mette in mezzo un rasoterra forte sul quale Mahrez deve solo mettere il piede. Le Foxes potrebbero anche raddoppiare con Albrighton e Okazaki, ma la grande chance è per il Crystal Palace in pieno recupero: il tentativo di Delaney si infrange sulla traversa, un segnale benaugurante per il Leicester in vista delle ultime 7 partite che gli restano in campionato.

Un pari e due sconfitte in campionato, due batoste in Champions col Barcellona, un pari, una vittoria e una sconfitta in FA Cup: questo il disastroso bilancio dell'ultimo mese col quale l'Arsenal si presenta a Goodison Park. Per i Gunners l'imperativo è vincere, dunque, per credere ancora in una disperata rimonta sul tandem di testa. E al 7' passano subito in vantaggio: grande filtrante di Sanchez per il taglio di Welbeck che salta di slancio il portiere e insacca a porta vuota. La reazione dell'Everton è poca cosa, così al minuto 42 gli ospiti raddopiano: Bellerin lancia Iwobi, alla prima da titolare in Premier, che sfrutta la prateria di fronte a sé e a tu per tu con Robles non sbaglia. Nella ripresa Jagielka e Lukaku hanno le opportunità per riaprire il match, ma non le sfruttano: esulta la squadra di Wenger che blinda il terzo posto balzando a +4 sul City.

Ben peggio se la passa il Chelsea: in uno dei tanti derby londinesi, i Blues rischiano di finire ko in casa contro il West Ham, ma un rigore di Fabregas a un minuto dalla fine vale il pareggio. A Stamford Bridge ospiti avanti con un gran destro da fuori area di Lanzini, ma Fabregas firma il primo pari alla fine del primo tempo con una perfetta punizione sotto l'incrocio: nella ripresa Hammers di nuovo in vantaggio con Carroll che al 61' riceve da Payet e insacca con un diagonale mancino, ma all'89' Antonio sgambetta in area Loftus-Cheek e regala allo spagnolo del Chelsea il penalty del definitivo 2-2. Nelle altre gare di giornata, importante vittoria dello Stoke che si impone 2-1 a Watford e continua la sua corsa per un posto in Europa, e sorriso del Norwich che sorprende 1-0 il West Bromwich e ritrova un successo che mancava addirittura dal 2 gennaio.